Rimanendo sempre sul tema estetico, che sta accompagnando la lettura nei primi giorni di questo mese di novembre, andiamo ora a classificare le soluzioni stilistiche ed estetiche più stravaganti e anticonformistiche. Appariscenti, vistose e particolari, dettate dalla matita dei designer. Alcune sono utili a fini aerodinamici, mentre altre sono semplicemente estetiche.

1) Lexus NX: il nuovo suv del brand di Toyota si presenterà piuttosto spigoloso, appariscente e molto avveniristico dal punto di vista estetico. Il “muso” così aperto è un family design che sta caratterizzando un po’ tutti i modelli Lexus, ma in questa soluzione appare accentuato anche da altri tratti che si scorgono sulla fiancata.

2) Bmw i3: vero che le vetture ad alimentazione alternativa hanno soluzioni stilistiche differenti per recuperare aerodinamica e “appeal”, ma qui i designer BMW hanno forse esagerato. Un frontale che pare “assemblato” a pezzi sovrapposti, un retro trapezoidale e un fianco in cui le portiere si aprono in maniera speculare e opposta.

3) Daiahtsu Materia: richiama un’auto della seconda guerra mondiale come forme di base, ma riammodernate al giorno d’oggi. Molto squadrata e semplice nei tratti, ha lanciato una “moda” a cui hanno fatto seguito ad esempio la Kia Soul, privilegiando un design piuttosto pesante e particolarissimo.

 

4) Hyundai Veloster: il retro è molto “giapponese” stile Honda Crz, Insight o Toyota Prius, ma la soluzione estetica di dotare l’auto di una asimmetria sul fianco, andando a lasciare due finestrini posteriori differenti tra lato destro e ato sinistro è molto discutibile e poco pratica.

5) Honda Civic: il posteriore vede uno spoiler che taglia il lunotto nella parte bassa, soluzione simile alla Mercedes C Coupè di qualche anno fa. Il frontale è molto pronunciato in avanti, quasi a continuare le linee di inclinazione del cofano, molto a cuneo.

 

 

Ti potrebbe interessare anche

Commenti