12 ottobre 2015

 

 

 

Si rinnova quest’anno l’appuntamento col Salone dell’auto di Tokyo, che aprirà le porte dal 30 ottobre all’8 novembre per tutti i visitatori (il giorno 29 sarà solo per gli “addetti ai lavori e stampa”. Vetrina più che altro orientata al mercato dell’auto dell’est del mondo, è comunque un evento importante anche per l’Europa in quanto, oltre ad ospitare case automobilistiche europee, offrirà delle anticipazioni di quello che le case giapponesi potrebbero proporre anche per il mercato del “Vecchio Continente” nei mesi avvenire.

Mazda, Toyota, Honda, ma anche Hyundai e Kia e non solo, metteranno in mostra auto destinate soltanto al mercato interno, ma proporranno pure prototipi, concept ed esercizi di stile che presumibilmente rimarcheranno nei modelli del futuro e da cui prenderanno spunto i designer per costruire il cosiddetto “family feeling”.

Da segnalare un’area dedicata alle “Smart Mobility City” che avrà il compito di mostrare l’interazione tra la tecnologia e la città, intendendo con questo termine il rapporto che si crea tra le auto e la città al fine di facilitare la mobilità: parcheggi che dialogano con i veicoli al fine di indicare posti auto liberi, semafori che gestiscono il flusso del traffico in base alle auto…Sono solo alcuni esempi di cosa si può intendere con questa terminologia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *