5 dicembre 2016

Tg2Motori auto ibride

Quali sono le migliori auto ibride in circolazione? Scopritele con noi

Le auto ibride possono essere “normali” oppure plug-in. La differenza sta nel fatto che mentre le prime ricaricano le batterie mentre si è in circolazione, le seconde offrono la possibilità di una ricarica da una presa di corrente.  Pur non essendo molte le vetture ibride che sono dotate di tale tecnologia, il mercato si sta arricchendo di tale soluzione, la cui progenitrice è stata Toyota.

Andando a determinare le migliori auto ibride è inevitabile considerare maggiormente quelle munite della tecnologia plug-in proprio perchè comportano una soluzione in più all’utilizzatore e la possibilità di utilizzare parzilmente e per pochi km, soltanto il motore elettrico. Ricordiamo che in termini di potenza, quella complessiva dell’auto non è la sommatoria matematica delle due componenti.

1) Mercedes Classe S: elegante e lussuosa la Mercedes è mossa da un motore benzina da 3 litri che viene abbinato ad un propulsore elettrico, la cui combinazione genera in totale ben 325 kW di potenza e una coppia motrice di 650 Nm. Le prestazioni sono elevate grazie ad una velocità di punta quantificabile in 250 km/h e uno scatto di 5,2″

2) BMW i8: sportivita portata all’eccesso come linee aerodinamiche per questa coupè della casa tedesca ibrida e dotata di tecnologia plug-in con potenza complessiva di 362 Cv. Sono ben cinque le modalità di guida tra cui anche la full electirc in grado di far viaggiare l’auto per circa 35 km, mentre l’autonomia di percorrenza massima è di 600 chilometri dichiarati. I numeri sono importanti perchè si tratta di 250 km/h di velocità massima e un consumo dichiarato dalla casa di Monaco di Baviera di 2,1 litri per 100 chilometri, anche se più realisticamente i dati Bmw parlano di riduzione del 50% dei consumi rispetto a vetture similari e concorrenti.

3) Mitsubishi Outlander PHEV: Il motore termico è un alimentato a benzina da due litri con 121 Cv, mentre due motori elettrici anteriore e posteriore lavorano per offrire potenza fino a 82 Cv,  generando un totale di 203 Cv. La velocità massima dichiarata è di 170 km/h, mentre lo scatto nello 0-100 km/h è coperto in 11″.  L’automonia mettendo l’auto in modalità solo elettrica non supera i 50 km circa, lavorando con  la trazione integrale e con una velocità massima limitata che viene limitata a 120 km/h.

4) Volkswagen Golf GTE: la Golf diventa ibrida e sportiva, con i suoi 204 cv grazie alla parte elettrica a supporto che è notevole.In modalità GTE il motore elettrico dotato di potenza pari a 75 kW (102 CV) supporta un motore a benzina con iniezione diretta TSI 1.4 da 110 kW (150 CV). Si sviluppa così una potenza di sistema totale di 150 kW (204 CV). Golf GTE sviluppa una coppia massima di 350 Nm e passa da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi. Golf GTE è la più nuova tra le auto ibride di questa personale classifica.

5) Toyota Prius: non cambia molo rispetto alle Prius esistenti fino a qualche tempo fa, ma un nuovo pacco batterie agli ioni di litio permette un buon incremendo di autonomia consentendo anche una percorrenza esclusivamente in modalità elettrica di circa 20 km. Motore elettrico da 60 kW pari a 82 Cv che lavora con il noto motore a benzina 1.8 di cilindrata da 99 Cv. Tra le auto ibride Toyota è un riferimento.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *