Battery Swap: cos’è e come funziona

Battery Swap: ecco cos'è questa procedura. In futuro potrebbe arrivare anche in Europa.

Le auto elettriche sono un mondo nuovo e ancora da esplorare. Uno degli aspetti più discussi è quello relativo alle batterie. Spesso messe in cattiva luce per la loro, al momento bassa, autonomia. In questo articolo parleremo invece del processo di sostituzione, anche chiamato Battery Swap, spiegandovi che cosa è e come funziona.

Battery Swap: che cos’è

Come suggerisce il nome si tratta di cambiare le batterie della propria auto elettrica una volta che questa o queste se sono più di una raggiungono la fine del proprio ciclo di vita.

Inizialmente questo processo è nato grazie a Tesla che lo ha implementato nelle sue vetture, in particolare sulla berlina di alta gamma Model S. Il cambiamento sulle auto della casa statunitense può essere effettuato anche nella stazione di ricarica quando ci si accorge che questa sta terminando la propria vita.

Sussiste però un problema, dal 2015 anno in cui Musk creò il Supercharger (stazioni di ricarica ufficiali, dove vi era la possibilità di cambiare anche la batteria) questo si è dimostrato poco efficace e quindi questa soluzione è stata abbandonata.

Battery Swap: Nio punta su questa soluzione

Oltre a Tesla altre case hanno provato questa soluzione e tutte hanno fallito a causa dei costi e della “freschezza” delle batterie che non avevano problemi nei loro cicli.

La casa cinese Nio ha implementato il Battery Swap nella propria infrastruttura di ricarica e di conseguenza il servizio è implementato al momento dell’acquisto dell’auto stessa. Naturalmente bisogna scegliere il piano tariffario, che include questo servizio, più adatto alle proprie possibilità.

Ora il processo è nella fase 2.0 infatti le moderne stazioni di ricarica sono in grado di effettuare sino a 312 cambi di batteria al giorno! In Cina si sono superati i 3 milioni di cambi di batterie. Davvero un numero considerevole.

Nio dovrebbe portare in Europa queste stazioni nel prossimo futuro partendo dalla Norvegia.

Battery Swap: Europa, ecco il progetto E Haul

In Europa non sono ancora presenti stazioni di ricarica così avanzate da permettere il cambio della batteria.

Qualcosa si sta cambiando in particolare in Germania. Dovrebbe nascere una grande stazione di ricarica dedicata agli autoarticolati.

Il singolo cambio di batteria su mezzi pensati per percorrere molta strada è la scelta giusta dato che l’impatto delle batterie sull’ambiente va a ridursi nettamente.

Il debutto di questa soluzione dovrebbe avvenire a partire dal 2023.

LEGGI ANCHE:

Condividi
';