Le prime 500 Voyah Free arriveranno presto in Norvegia

Dongfeng intende approfittare della crescita dei veicoli elettrici per entrare nel mercato europeo, attraverso la Norvegia.

Le prime Voyah Free arriveranno presto in Norvegia. Il marchio Voyah è stato creato da zero da Dongfeng per competere con start-up come Nio e Xpeng nel campo dei veicoli elettrici di fascia alta. Come i suoi rivali, ora si sta dirigendo verso l’Europa, a partire dalla Norvegia.

Le prime 500 Voyah Free arriveranno presto in Norvegia

Il primo punto vendita è stato aperto qualche settimana fa a Oslo per raccogliere gli ordini. E i primi esemplari del grande SUV Voyah Free hanno lasciato la Cina. Sono 500 e saranno consegnati ai clienti a partire da novembre. Si tratta di un primo passo, perché dal 2023 Voyah sarà presente in Svezia, Paesi Bassi, Danimarca e Israele. Il marchio presenterà anche la sua prima berlina elettrica, basata sul concept iLand, che sarà offerta anche in Europa.

Potrebbe essere offerto anche il minivan Dreamer.

Mentre in Cina è disponibile con un sistema di range-extender, Dongfeng punta su una versione 100% elettrica per l’Europa, con, per il momento, solo il motore “mid-range”. La Voyah Free viene offerta con trazione integrale, 360 kW / 483 CV / 720 Nm e una batteria da 106 kWh che le consente un’autonomia di 500 km nel ciclo WLTP. Il tempo limite da 0 a 100 km/h è di 4,4 secondi.

Il prezzo è di 719.000 corone (68.800 euro). Molto vicino al prezzo di un Nio ES8 e un po’ più costoso di un BYD Tang o di un Audi eTron.

Voyah Free design

Voyah Free: tutti i dettagli

Abbandonate le telecamere in sostituzione degli specchietti retrovisori esterni, le versioni commercializzabili e in qualche modo ammorbidite del Voyah Free seguirono rapidamente la presentazione.

I clienti cinesi potranno firmare un modulo d’ordine scegliendo tra un modello elettrico e una variante ibrida plug-in. Quest’ultimo non dovrebbe essere offerto in Europa. Tuttavia, il tunnel di servizio basso nella parte posteriore contribuisce al fatto che il sedile posteriore centrale viene utilizzato solo occasionalmente o per viaggi relativamente brevi. I SUV sono sormontati da un tetto panoramico fisso in vetro che porta ulteriore luce nell’abitacolo.

Sono stati montati cerchi da 20 pollici a turbina e pneumatici Pirelli P Zero. Il telaio ha da doppi quadrilateri all’anteriore e un sistema multilink al posteriore.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com