Alfa Romeo Giulia pronta al restyling: cosa cambierà

L'Alfa Romeo ha deciso di fare un restyling sia sul modello Giulia che sulla Stelvio; le novità principali riguarderanno il design delle vetture.

L’Alfa Romeo ha optato per un restyling sia della Giulia che della Stelvio, con le nuove versioni in arrivo nel 2023. Gli interventi saranno soprattutto a livello di design. Cosa cambierà?

Restyling Alfa Romeo Giulia: arriva il digitale

La casa automobilistica italiana Alfa Romeo nel 2023 metterà sul mercato alcuni modelli rinnovati, tra cui la famosa Giulia.

Le modifiche riguarderanno soprattutto il design, ma ci saranno aggiornamenti anche sulle dotazioni e sulla gamma.

giulia alfa romeo restyling

In particolare, gli interni della “prossima” Alfa Romeo Giulia vedranno l’introduzione della strumentazione digitale.

Lo schermo sarà da 12,3 pollici con la possibilità di personalizzare la grafica. La piattaforma Alfa Connect Services, con molti servizi utili sia per il comfort che per la sicurezza, prevederà aggiornamenti “over the air”.

Sarà inoltre possibile controllare alcune funzioni della vettura, come ad esempio la chiusura e l’apertura delle porte, tramite una connessione remota da app. Come sull’Alfa Romeo Tonale, anche la Giulia vedrà il debutto della tecnologia Nft, dove saranno riportare le informazioni principali della singola vettura.

Restyling Alfa Romeo Giulia: design ispirato alla Tonale

Il principale cambiamento che sarà fatto nel restyling della Giulia vedrà l’introduzione di nuovi gruppi ottici anteriori. L’ispirazione arriva dal design della Tonale e, come su di essa, avranno tre elementi grafici per ogni lato.

giulia alfa romeo restyling

Sull’Alfa Romeo Giulia debutteranno inoltre l’Adaptive Front Lighting System e il Glare Free High Beam Segmented Technology. Il primo sistema permette di regolare il fascio di luce a seconda della velocità; il secondo invece darà la possibilità di tenere gli abbaglianti accesi anche in caso di traffico contrario presente.

Per quanto riguarda le modifiche all’assetto, non saranno previste dato che la dinamica di guida resta un punto base del progetto. La gamma di propulsori non subirà inoltre modifiche e non sarà introdotto un modello elettrico. La scelta potrà essere fatta tra il 2.0 turbobenzina da 280 CV a trazione posteriore, il 2.2 diesel da 160 CV sempre a trazione posteriore e il 2.2 diesel da 210 CV con trazione integrale Q4.

Infine, sempre prendendo ispirazione dalla Tonale, il restyling della Giulia prevederà quattro allestimenti, ovvero Super, Sprint, Ti e Veloce. Sulla base dell’allestimento Veloce sarà fatta anche la serie di lancio, detta Competizione. Il modello, acquistabile, avrà l’esclusivo colore Grigio Opaco Moon Light; all’interno invece i sedili saranno rivestiti di pelle nera con cuciture rosse.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Chiara Zambelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Leggi anche
Contentsads.com