Richiamo vetture cinesi Great Wall e Chery pericolo amianto

L’Australia ha annunciato il richiamo di circa 23.000 auto prodotte dai marchi cinesi Great Wall e Chery, a causa di amianto trovato in alcuni di questi veicoli.

La Commissione Australiana dei Consumatori e della Concorrenza (ACCC) ha spiegato che l’amianto è localizzato sulle guarnizioni dei motori e delle marmitte, secondo fonti di Auto World News.

I consumatori non sono a rischio di salute nell’uso dei mezzi, ma sono stati scoraggiati a manometterle o farne lavori di manutenzione.

Il richiamo segue un’inchiesta che era stata lanciata quando gli ufficiali doganali australiani hanno rilevato amianto in pezzi di ricambio importati.

La Great Wall Motors è entrata nel mercato europeo nel 2006 e in quello australiano nel 2008.

Il 12 febbraio 2012, il costruttore cinese ha inaugurato il suo primo impianto in Bulgaria.

La compagnia bulgara Litex Motors e il suo partner cinese Great Wall Motors aveva progettato di produrre 50.000 auto all’anno entro cinque anni.

La Chery è un marchio statale fondato nel 1997 e produce auto, SUV e monovolume.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

10 momenti più belli del motorsport 2014

Evento Motor Show Londra 2016

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media