Vauxhall Astra reinventata con un nuovo design e potenza plug-in

Potenza e interni migliorati, per unire il grande stile alla funzionalità.

La Vauxhall Astra di ottava generazione, radicalmente rinnovata e meccanicamente reinventata, è sostenuta da una nuova piattaforma dall’opzione di potenza ibrida plug-in.

La Mk8 Astra è il penultimo modello nella line-up di Vauxhall, per muoversi attraverso una piattaforma sviluppata dalla società madre Stellantis.

Lascia la berlina Insignia come unico modello Vauxhall rimanente, per utilizzare ancora la meccanica sviluppata da General Motors. L’architettura EMP2 della nuova Astra è usata anche da una varietà di modelli dei marchi fratelli di Vauxhall, compresa la quasi identica Peugeot 308 di terza generazione.

Ciò significa che l’Astra, come la 308, è ora disponibile con una scelta di due propulsori PHEV, accanto a una gamma più convenzionale di motori a benzina e diesel.

Ogni opzione PHEV comprende un motore a benzina turbo a quattro cilindri da 1,6 litri, con 148 CV o 178 CV. Un motore elettrico da 109 CV nel cambio automatico a otto velocità per uscite combinate rispettivamente di 178 CV e 222 CV. Una batteria agli ioni di litio da 12,4 kWh fornisce una gamma EV di circa 31 miglia e può essere caricata in meno di due ore, grazie a un caricabatterie di bordo da 7,4 kW.

Le opzioni del motore non elettrificato comprendono un turbo triplo a benzina da 1,2 litri con 108 CV o 128 CV, e un quattro cilindri diesel turbo con 128 CV. Ognuno è accoppiato di serie con un cambio manuale a sei marce, ma un’auto a otto velocità è un’opzione.

Vauxhall Astra: caratteristiche

In termini di design, l’ultima iterazione si allontana dal relativo antenato nell’adozione della nuova parte anteriore.

Sostituisce la griglia della vecchia auto con un pannello nero che si estende per tutta la larghezza della parte anteriore. È previsto di nuovi gruppi ottici del LED, facoltativamente aggiornati ai nuovi elementi Intellilux di Vauxhall con 168 singoli elementi del LED.

Si distanzia ulteriormente dal relativo antenato con un rivestimento facoltativo della vernice bicolore, che è inoltre disponibile sui relativi fratelli del SUV. L’Astra inoltre segue quest’ultimi nell’avere il nome di modello scritto attraverso il relativo bootlid, un oggetto di plastica volto a risparmiare il peso.

La nuova Astra è lunga 4374 mm e larga 1860 mm, con un passo di 2675 mm, crescendo leggermente rispetto al suo predecessore in tutte le dimensioni tranne che in altezza. Alta 1470 mm, è 15 mm più bassa di prima. Tra i guadagni di praticità dalla dimensione aumentata è previsto un interasse esteso. Tutto ciò probabilmente per migliorare lo spazio delle gambe per i passeggeri anteriori e posteriori, anche se Vauxhall deve ancora confermarne le specifiche esatte.

Vauxhall Astra: design interno

Il design degli interni ha un cambiamento radicale rispetto al suo antenato, guidato da spunti di stile più nitidi. Sarà compreso anche il nuovo design del cruscotto di Vauxhall ‘Pure Panel’, che in gran parte dimentica gli interruttori fisici per un look elegante e minimalista. Invece, un touchscreen centrale di ampio formato viene usato per la maggior parte dei comandi, compreso Apple CarPlay e Android Auto come norma. Il gruppo di indicatori della vecchia automobile è stato scambiato con un’unità completamente digitale, e può essere accoppiata facoltativamente con un’unità del display head-up.

Alcuni controlli fisici rimangono situati sotto il touchscreen e sul volante multifunzione di serie, ma Vauxhall ha fatto passi avanti per modernizzare l’aspetto della sua hatchback cruciale. Il freno a mano è stato sostituito con un piccolo interruttore, e le auto automatiche ottengono un selettore di marcia scorrevole. Ciò libera la console centrale per nuovi scomparti di stoccaggio.

Gli ordini per la nuova Astra si apriranno in autunno prima che le consegne ai clienti inizino nel 2022. Vauxhall deve ancora confermare i prezzi, ma c’è da aspettarsi un leggero aumento rispetto all’auto precedente, quindi è probabile che le auto a combustione partano da circa 22.000 sterline, con le PHEV che portano il prezzo di listino oltre le 30.000 sterline.

Nel frattempo, sono stati svelati anche gli interni della nuova Mercedes-AMG SL.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Bambini in auto con il caldo: come comportarsi per stare tranquilli

Lexus: l’auto simbolo della Mostra del Cinema di Venezia 2021

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media