Trovare parcheggio al giorno d’oggi nelle nostre città, non è un operazione semplice come potrebbe sembrare. Tuttavia esistono delle app che possono aiutare nella ricerca di un posto di sosta per il proprio veicolo.

Quali sono le migliori app da utilizzare per pagare il parcheggio

Molto spesso gli smartphone risultano una dipendenza compulsiva che ci fa perdere minuti preziosi. Tuttavia, in tanti altri casi possono rivelarsi estremamente utili. In particolare, anche per trovare e pagare il parcheggio. Capita spesso che non si abbiano le monetine per il parcometro o che lo stesso non prenda la carta di credito. In altri casi non si trova il tabaccaio dove acquistare il gratta e sosta. Insomma parcheggiare può diventare complicato. Tuttavia ci sono delle app per facilitare sia la ricerca di un posto che il suo pagamento. Per quest’ultima evenienza proponiamo una piccola selezione tra le migliori:

Easy Park per esempio può venire in aiuto, dato che è molto facile l’utilizzo. Si risparmia, non è previsto un importo minimo, cosa che invece accade con i parcometri a moneta. Abbiamo poi My Cicero che grosso modo funziona come l’app precedente. Pyng è utilizzato da chi possiede il Telepass. La targa è già collegata all’app e tutto diventa ancora più facile.

Come funzionano queste app?

Il funzionamento delle app non è complicato. Per quanto riguarda Easy Park, una volta scaricata l’app, si seleziona la targa dell’auto per cui pagare la sosta e la zona in cui si è parcheggiato (di solito le colonnine riportano un codice dell’area) e, a piacimento, si può aumentare o diminuire il tempo di sosta. Nell’auto è necessario esporre una dicitura con la scritta Easy Park

My Cicero consente con una chiamata gratuita è possibile attivare o disattivare la sosta, oppure con un sms o tramite il risponditore vocale. È possibile anche acquistare abbonamenti e permessi ZTL

Con Pyng invece l’addebito dell’importo avviene sul conto Telepass, non c’è bisogno quindi di inserire una carta di credito. Si può recuperare l’IVA in fattura per i proprietari di aziende, o per i liberi professionisti

Oltre alle funzionalità smartphone per il pagamento dei parcheggi, ci sono un paio di funzioni smartphone per la ricerca dei parcheggi. Tra le più consigliate ci sono:

Parkopedia. E’ un applicazione con la quale è possibile trovare parcheggio semplicemente indicando la propria posizione o inserendo un indirizzo, si ottengono informazioni sul parcheggio e in base a diversi criteri si seleziona il parcheggio preferito;

Parktag. Il valore aggiunto dell’app consiste nel condividere con una community di utenti la situazione del posteggio in tempo reale, comunicando ad esempio quando si libererà il posto auto che si sta occupando. Entrambe le app sono disponibili su IOS Android

Quali sono i vantaggi?

I vantaggi sono facilmente deducibili dalla constatazione che trovare parcheggio nelle nostre città può rilevarsi una vera e propria odissea. A sostegno di ciò, c’è un recente studio inglese secondo cui gli automobilisti sprecano circa 2549 ore di vita, 106 giorni, alla ricerca del parcheggio. Quindi le precedenti tecnologie basate sul facilitare la ricerca e il pagamento del parcheggio, aiutano a risparmiare tempo e stress

Ti potrebbe interessare anche

Commenti