Notizie.it logo

Fari auto: come pulirli

fari auto

La sporcizia dei fari dell’auto può influenzare negativamente la qualità della nostra guida. E’ importante sapere cosa fare per pulirli al meglio.

L’esposizione al sole e agli agenti atmosferici, insieme all’utilizzo di prodotti aggressivi, può avere come risultato fari ingialliti o fari opacizzati.

Fari auto opachi

L’opacizzazione dei fari d’auto è un problema che riguarda tutti i tipi di macchina. Questo accade sopratutto con i fari di moderna concezione, ovvero quelli in policarbonato, molto belli esteticamente ma più delicati. Non bisogna dimenticare, inoltre, che i fari auto opachi non solo rovinano l’estetica dell’automobile, ma compromettono anche la sicurezza alla guida. Lucidare fari opachi, perciò, significa evitare che la luce venga filtrata da fanali ingialliti. Ci sono diverse modi per pulire i fari opachi e si possono prendere in considerazione diverse alternative.

Qualsiasi sia la maniera che si sceglie per riportare i propri fanali allo splendore originario, è bene sapere che pulire i fari opachi è più facile di ciò che sembri.

In primo luogo, però, occorre determinare se i fanali sono opachi all’interno o all’esterno. Nel primo caso, per risolvere i problema, è sufficiente smontare la lente e pulirla con cura, rimuovendo le gocce di condensa.

Per pulire i fari all’esterno, basterà utilizzare lo stesso prodotto che solitamente utilizziamo per pulire i vetri del nostro appartamento. In alternativa, è possibile pulire fari opachi con uno sgrassante o con un lucidante pensato appositamente per la carrozzeria. Chi opta per questa seconda soluzione deve prestare attenzione a lucidare fari opacizzati senza distribuire la miscela sulla carrozzeria.

Esistono, ad oggi, in commercio tanti prodotti per pulire i vetri d’auto opacizzati; è importante rivolgersi a un rivenditore specializzato per acquistare solo lucidanti di qualità e in grado di proteggere i fanali della propria vettura.

Al tempo stesso, bisogna prestare attenzione a seguire attentamente le istruzioni riportate sulla confezione per completare al meglio la pulizia dei fari opachi.

Fari auto gialli

Un’altra problematica legata ai fari d’auto, sempre per le ragioni sopra esposte, è l’ingiallimento degli stessi. A tale proposito, nei passi successivi di questa guida ci occuperemo di capire come possiamo riparare autonomamente i fari anteriori ingialliti, rimuovendo l’opacità. Vediamo dunque come procedere.

E’ uno dei modi più economici ed utilizzati, per pulire fari ingialliti: stiamo parlando del dentifricio. In questo caso, prima di procedere al trattamento, occorre pulire i fanali opacizzati con un semplice panno, in modo da rimuovere la polvere, lo sporco e gli altri residui presenti sulla superficie esterna. Completata questa procedura, prima di lucidare i fari, occorre rivestire le superfici intorno ai fanali con un nastro adesivo perché il contatto con il dentifricio, potrebbe danneggiare la carrozzeria.

A questo punto, non bisogna far altro che distribuire il prodotto su tutta la superficie dei fari auto ingialliti dal centro verso i bordi.

Al fine di lucidare i fari con efficacia, bisogna riversare una corretta quantità di dentifricio e strofinare energicamente per rimuovere lo strato opacizzante. Può essere utile fermarsi di tanto in tanto e verificare se i fanali siano effettivamente più lucidi e trasparenti; in ogni caso, per lucidare i fari auto ingialliti con il dentifricio, non occorre tantissimo tempo.

Una volta che abbiamo raggiunto l’obbiettivo, bisogna risciacquare il tutto con cura e asciugare i fanali con un foglio di carta assorbente, altrimenti anche un panno può andare benissimo.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche