Quali sono i diversi limiti di velocità in Italia?

In Italia ci sono limiti di velocità generali e limiti di velocità per veicoli specifici. Ecco le differenze.

I limiti di velocità in Italia cambiano in base alla classificazione tecnica della strada su cui si circola. I limiti, secondo il codice della strada, sono validi tutte le 24 ore e sono resi noti tramite l’apposito cartello ad ogni posto di ingresso nel territorio italiano.

Limiti di velocità: quali sono

I limiti di velocità in Italia sono i seguenti:

  • 130 km/h in autostrada con possibilità di innalzamento a 150 km/h su autostrade a tre corsie, sempre che siano dotate di corsia di emergenza. Scende a 110 km/h in caso di precipitazioni atmosferiche;
  • 110 km/h sulle strade extraurbane principali. In caso di precipitazioni atmosferiche il limite massimo di velocità scende a 90 km/h;
  • 90 km/h sulle strade extraurbane secondarie e strade urbane locali;
  • 50 km/h nei centri abitati, con possibili tratti a 70 km/h dove segnalato.

I limiti indicati sono validi per tutti i veicoli a motore ad eccezione di particolari categorie per cui valgono invece specifiche limitazioni. Per i neopatentati, ovvero per coloro che hanno conseguito l’esame della patente di guida da meno di tre anni, i limiti generali sono: 100 km/h sulle autostrade e 90 km/h sulle strade extraurbane principali.

Limiti per particolari categorie di veicoli

Alcune categorie di veicoli hanno dei limiti di velocità più bassi rispetto alle autovetture.

Ecco alcuni esempi:

  • le macchine agricole possono circolare nei centri abitati e sulle strade extraurbane secondarie con un limite massimo di velocità di 45 km/h su pneumatici e 15 km/h su cingoli;
  • i ciclomotori possono circolare solo nei centri abitati e sulle strade extraurbane secondario con un limite massimo di velocità di 45km/h;
  • i quadricicli possono circolare nei centri urbani con un limite massimo di 50 km/h, mentre fuori dai centri abitanti non devono superare gli 80 km/h;
  • gli autotreni e autoarticolati circolano a una velocità massima di 50 km/h nei centri abitati, 70 km/h su strade extraurbane e 80 km/h su autostrade;
  • gli autoveicoli destinati al trasporto di cose o persone di massa complessiva a pieno carico di oltre 3,5 tonnellate e fino a 12 t possono circolare su autostrade fino a 100 km/h e su strade extraurbane fino a 80 km/h.
Scritto da Marica Massaccesi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Fernando Alonso: la storia e la carriera di un mito delle quattro ruote

Melbourne Grand Prix Circuit: le caratteristiche della pista di Formula 1

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media