Maserati Alfieri: la supercar elettrica arriva nel 2021

Dal concept del 2014 tanti i rinvii per la produzione della Maserati Alfieri: ora sembra che l'uscita sia vicina. E sarà solamente ibrida ed elettrica

Ne è passata di acqua sotto i ponti da quel Salone di Ginevra del 2014, quando Maserati presentò al Mondo il concept Alfieri, una supercar voluta per omaggiare Alfieri Maserati, uno dei fondatori della “Società Anonima Officine Alfieri Maserati“. Non solo un omaggio, ma anche un «manifesto del design Maserati dei prossimi anni», anticipando le scelte di stile che contraddistingueranno le vetture del tridente nell’immediato futuro; gli stessi vertici della casa e di FCA non precludevano infatti la trasformazione della concept in una vettura di serie, sfruttando il piana della già esistente Ghibli.

Maserati Alfieri, tanta attesa ma ne vale la pena

Nel corso degli anni successivi alla presentazione all’evento svizzero si sono rincorse più volte anticipazioni e indiscrezioni circa la possibile produzione della Maserati Alfieri, ma per un motivo o per l’altro è stata sempre posticipata, fin quasi a cadere nel dimeticatoio. Ora, finalmente, sembra che il marchio di lusso di casa FCA sia pronto per questo salto nel futuro, ma sempre strizzando l’occhio alla tradizione.

Un occhio al futuro, un altro alla tradizione

Sono infatti tanti gli elementi della Maserati Alfieri che richiamano il glorioso passato della casa del Tridente: dai montati invertiti utilizzati da Pininfarina sulla Berlinetta, alle finiture interne minimali e scarne della 5000 GT, al pavimento stile auto da corsa dei primi del ‘900 in stile acciaio ossidato. A fare da contraltare, e a formare un perfetto mix tra tradizione e modernità, i fari anteriori full LED e bi-xeno e i gruppi ottici posteriori che seguono sinuosamente la forma della spalla; all’interno, il display TFT da un lato e il touchscreen per l’infotainment dall’altro ci riportano ai tempi moderni.

Advertisements

Cosa sappiamo

Quella descritta, ovviamente, è la versione concept dalla quale tuttavia la Maserati Alfieri non si discosterà molto: nel corso degli anni (e dei successivi annunci di possibile produzione) tutte le indiscrezioni stilistiche non sono mai andate troppo oltre dal modello presentato nel 2014 a Ginevra. Quello che sappiamo invece, è che sicuramente è cambiato l’approccio di Maserati (e quindi di FCA) sull’elettrico: la Alfieri sarà quindi una supercar elettrificata.

Ibrida o completamente elettrica

Se a Ginevra la Maserati Alfieri (sviluppata sul telaio della Granturismo MC Stradale, anche se accorciato di più di 30 centimetri) è stata presentata con un motore V8 aspirato da 4,7 litri di derivazione Ferrari capace di erogare 460cv a 7.000 rpm e 520 Nm di coppia massima a 4.750 giri, a distanza di sei anni la svolta elettrica che sta dando FCA (e l’uscita della nuova 500 ne è buon esempio) ha voluto che la Maserati Alfieri sarà una supercar ibrida o totalmente elettrificata.

Nell’impianto produttivo di Modena nascerà quindi un bolide dalle potenze tra i 410 e i 520 cavalli e, il grande sforzo di alleggerimento (sembra che meccanici e ingegneri italiani siano riusciti a contenere il peso di soli 200 chili in più rispetto alla versione col motore termico) farà sì che la Maserati Alfieri toccherà i 300 Km/h e farà 0-100 Km/h in appena due secondi.

Maserati Alfieri: per prezzi e uscita bisognerà attendere

Non è dato sapere quando si potrà e quanto potrebbe essere necessario per portarsi a casa la nuova Maserati Alfieri: le ultime indiscrezioni vogliono che sarà presentata il prossimo anno (anche se lo scenario dettato dal Coronavirus, in continua evoluzione, potrebbe portare ad ulteriori dilazioni anche in considerazione del fatto che gli eventi mondiali dell’Automotive sono a forte rischio: basti pensare che anche l’edizione 2021 del Salone di Ginevra è stata cancellata) e sui prezzi è ancora tutto top secret, ma di certo non sarà alla portata di tutte le tasche: se la Quattroporte parte da 130mila Euro e la MC20 sarà commercializzata intorno ai 200mila, è possibile immaginare che la Alfieri si collochi in questa fascia di prezzo.

Scritto da Flavio Grisoli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seat Tarraco si rinnova: ibrida in arrivo nel 2021

Toyota Highlander: l’arrivo in Italia è previsto per il 2021

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media