Parafango e paraurti: differenze

Chi non è esperto di automobili, sbagliando spesso confonde il parafango con il paraurti. Andiamo a scoprire le differenze.

In origine il parafango veniva utilizzato per le carrozze trainate dai cavalli. Poi venne installato sulle biciclette, sulle moto ed infine nelle autovetture.

La funzione principale però è rimasta sempre la stessa: evitare che sassi, fango, liquidi e sabbia, vengano lanciati in aria dallo pneumatico. Il parafango ha anche altre funzioni: riduzione della resistenza aerodinamica e, in alcuni casi, convoglia l’aria al radiatore.

Il paraurti invece, è una parte della carrozzeria del mezzo che previene e limita i danni provocati da un urto a bassa velocità. Questo è reso possibile dalla deformazione del materiale (elastica o plastica) di cui sono composti.

La deformazione elastica è reversibile, mentre la deformazione plastica è irreversibile.

Il parafango

Il parafango crea una connessione tra il cofano, la parte frontale e la zona delle portiere. Copre la superfice interna di una vettura ed è fissato tramite viti o saldatura a punti.

Nelle varianti avvitate, i punti di connessione alla carrozzeria sono sigillati con uno “speciale adesivo” per impedirne la corrosione. Tutti i parafanghi sono forniti di fabbrica con una vernice anti-rimbombo che aiuta a prevenire il rumore delle vibrazioni.

Advertisements

Nella zona anteriore il parafango si attacca direttamente al pannello frontale invece, in quella posteriore, alla superficie della portiera. Un importante compito del parafango è quello di includere il passaruota, con quest’ultimo che assume la funzione effettiva del parafango.

Esistono parafanghi di vari forme: semplice, con un gradino, con un doppio gradino o con costruzioni ampie e affusolate (presenti soprattutto nei vecchi automezzi e sulle auto d’epoca).

Il paraurti

Il paraurti ha la funzione principale di proteggere la carrozzeria dell’automobile.

Quelli moderni sono associati ad un maggiore numero di funzioni oltre quella di evitare graffi e ammaccature.

Un paraurti possiede un assorbitore d’impatto che è destinato a proteggere i pedoni, soprattutto durante un incidente. Inoltre, fa si che l’energia venga dispersa e ripartita più velocemente in modo da evitare seri danni al motore e all’abitacolo. I paraurti moderni tramite la loro speciale forma, fanno sì che l’aria viene incanalata intorno al veicolo.

Questo rende il mezzo più efficiente nei consumi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pick up: marche e modelli

Bollo moto: come pagare

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media