Pneumatici: avvertenze e sicurezza

Gli pneumatici devono essere controllati periodicamente, tenendo conto delle informazioni riportate sul loro fianco.

Controllare periodicamente lo stato lo stato dei pneumatici, è uno step fondamentale nell’ambito del monitoraggio e del controllo della propria auto. Vediamo quali sono i passi necessari per monitorare lo stato dei pneumatici e garantire alla nostra auto una totale sicurezza.

Pneumatici: pressione e integrità

Prima di tutto in un pneumatico è importante rilevare le sue più importanti caratteristiche. Queste le suddividiamo in tre aspetti:

  • Dimensioni fisiche – larghezza della sezione (in millimetri); altezza della sezione (come percentuale della larghezza); diametro del cerchione (in pollici)
  • Caratteristiche prestazionali – velocità massima ammissibile; massimo carico ammissibile sulla ruota
  • Caratteristiche costruttive – struttura; attitudine all’uso senza camera d’aria; settimana e anno di costruzione

Queste caratteristiche sono riportate sugli pneumatici con “marcature” impresse a caldo ed attraverso l´uso di “codici”.

Oltre a questi elementi, le norme USA prevedono ulteriori indicazioni.

Un pneumatico con un calo di pressione, quindi leggermente sgonfio peggiora la tenuta della macchina in curva e rende il veicolo insicuro sul bagnato. La pressione ottimale è indicata sul libretto d’uso. Se si prevede un viaggio lungo e il veicolo è molto carico è necessario aumentare un tantino la pressione

Possono essere pericolosi tagli o lacerazioni sui fianchi del pneumatico, in particolar modo se hanno intaccato le tele della struttura.

Advertisements

In questi casi bisogna cambiarlo senza esitazioni. E bisogna ricordare che un pneumatico nuovo, appena montato, necessita di almeno un centinaio di Km di rodaggio e di stabilizzazione prima di fornire il meglio delle proprie prestazioni. Quindi all’inizio , almeno per i primi cento chilometri sarà necessario guidare piano. Gli pneumatici, su ogni asse per legge, devono essere dello stesso tipo.

Il cerchione

Le deformazioni ed ammaccature del cerchione producono vibrazioni allo sterzo, possono contribuire al distacco dello pneumatico.

Inoltre fanno sfuggire l’aria negli pneumatici “tubeless (senza camera d’aria). Si può eliminare l’inconveniente attraverso un accurata ribattitura, ma questa non è possibile su alcuni cerchioni in lega. In questo caso, piuttosto che rinunciare al pneumatico tubeless è preferibile sostituire il cerchione. Sappiamo che il pneumatico tubeless in caso di foratura, impiega molto più tempo per sgonfiarsi e questo è un grande vantaggio, al quale è meglio non rinunciare.

Verificare stato pneumatici

Lo stato del pneumatico va monitorato mediamente ogni 15.000 km oppure al massimo ogni anno. Scrivete un promemoria per ricordarvi di farlo, è fondamentale. Se gli pneumatici sono usurati, sarà minore l’aderenza al terreno, specie in curva. Questo potrebbe portare a pericolosi incidenti.

Sui fianchi dello pneumatico è presente un gran numero di informazioni, alcune obbligatorie ed altre volontariamente riportate dal fabbricante, in base ad accordi tra i produttori. Le informazioni riportate sullo pneumatico sono diverse secondo i mercati ai quali esso è destinato e le norme di omologazione che, di conseguenza, esso deve rispettare.

Su amazon sono disponili tre prodotti utilissimi per analizzare e riparare i propri pneumatici. Di seguito vi proponiamo le migliori offerte.

Il primo è un kit ripara pneumatici per camper moto e auto. Al momento il prezzo è bloccato a 9€

Il seconda promozione è un manometro professionale per Pneumatici.

Come ultima offerta segnaliamo il monitor di pressione digitale senza fili . Rispetto al prodotto precedente, questo monitor di pressione è accurato al 100%. Al momento il prezzo è bloccato a 59€

Scritto da Gaetano Lagattolla
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Patente: occhiali alla guida, le norme e gli obblighi

Luci di posizione: a che cosa servono e come ripararle

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media