Notizie.it logo

prove libere gran premio del messico

prove libere gran premio del messico

Prove libere GP del Messico di F1.

Prove Libere Gran Premio del Messico. Le monoposto di F1 tornano in pista per le prove libere della 18esima tappa del campionato mondiale. Questa sessione è ideale per prendere confidenza con il tracciato e per preparare l’assetto ideale in vista delle qualifiche e della gara. Vedremo quali tempi saranno in grado di tirare fuori i piloti e se abbasseranno le prestazioni ottenute lo scorso anno. Dovrebbe essere previsto brutto tempo che complicherà il lavoro delle squadre.

Prove Libere 1 Messico

La prima sessione ha segnato poco lavoro in pista per via delle condizioni della pista umida. Per la prima mezz’ora i team non hanno lavorato. Dopodiché sono tutti scesi in pista per iniziare a far segnare i primi tempi cronometrati. Leclerc è parso subito veloce, facendo registrare un tempo di 1:18.8 il primo a scendere sotto l’1:19.

A mezz’ora dalla fine è arrivata una bandiera rossa per l’incidente contro le barriere di Lance Stroll. Dopo 10 minuti è ripresa l’azione in pista. Tutti sono andati a caccia del miglior tempo nonostante si sono tenuti lontani dai tempi della prima sessione dello scorso anno. Hamilton si piazza davanti a tutti con un 1:17.3, vicinissimo Leclerc che si piazza secondo ad un decimo. Il monegasco ha ottenuto il tempo con le medie, una mescola di svantaggio rispetto all’inglese.

Alcuni piloti hanno già iniziato a lavorare sul passo gara nei minuti finali della sessione. Da segnalare il lavoro di Valtteri Bottas e di Kevin Magnussen del team Haas in questo senso. Il passo gara sarà uno dei principali punti di interesse della prossima sessione, che inizierà alle 21, poiché si lavorerà a quello l’ultima mezz’ora, dopo che le squadre hanno lavorato per 1 ora sul passo da qualifica in vista di domani.

Di seguito l’ordine dei tempi per questa prima sessione:

1 Lewis HAMILTON Mercedes1:17.327 5
2 Charles LECLERC Ferrari+0.119 7
3 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.134 3
4 Alexander ALBON Red Bull Racing+0.622 4
5 Valtteri BOTTAS Mercedes+0.678 5
6 Sebastian VETTEL Ferrari+0.891 5
7 Carlos SAINZ McLaren+1.074 3
8 Pierre GASLY Toro Rosso+1.570 3
9 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+1.632 4
10 Nico HULKENBERG Renault+1.684 5
11 Kevin MAGNUSSEN Haas F1 Team+1.686 5
12 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+1.878 6
13 Daniil KVYAT Toro Rosso+1.925 4
14 Lando NORRIS McLaren+1.972 4
15 Daniel RICCIARDO Renault+2.181 5
16 Lance STROLL Racing Point+2.352 4
17 Sergio PEREZ Racing Point+2.390 4
18 Romain GROSJEAN Haas F1 Team+2.523 5
19 George RUSSELL Williams+3.221 7
20 Nicholas LATIFI Williams+4.239 7

Prove Libere 2

La seconda sessione è utile per cercare la massima prestazione sul giro secco e trovare la quadra per il passo gara.

La Ferrari è sembrata essere la migliore sul passo della qualifica. Sebastian Vettel sin dal via della sessione è riuscito a controbattere il tempo degli avversari piazzandosi in cima alla classifica. Verstappen il principale inseguitore del tedesco. Leclerc più in difficoltà perché ha sofferto di problemi di gestione del retrotreno che tendeva a scivolare, scivolamento evidente nel secondo settore della pista dove sono presenti curve veloci. Mercedes lontana dalla Ferrari e dalla Red Bull sul ritmo da qualifica. Sei decimi di distacco per Bottas e quasi un secondo per Hamilton.

Diversa la situazione per il ritmo gara che ha visto la Mercedes volare, in particolare Hamilton che su mescola media è riuscito a girare costantemente sull’1:21. Vettel ha iniziato lo stint con la gomma soft e i tempi sono costantemente saliti dall’1:22 di partenza.

Sul finale Sebastian piazza un tempo incredibile confermando il feeling con il circuito messicano stampando il miglior tempo nel ritmo gara in 1:20.4 con la mescola Soft. Leclerc è riuscito a piazzare un 1:21 con mescola media,nella seconda uscita, partendo da un outlap di 1:21.6. La sessione termina con un testacoda del pilota della Ferrari che per fortuna non colpisce le barriere.

Alla Ferrari manca però la costanza. Ottimo il tempo d’attacco e quello dei primi giri. C’è tutto il tempo per lavorare sul setup nella notte e nella mattinata di domani al fine di rendere competitivo Leclerc per la qualifica. Vettel stando ai valori in campo è il favorito per la pole ed ha anche dimostrato di poter avere un buon ritmo gara, vedremo quanto lontano, in termini di passo, da Mercedes e Red Bull.

Qui sotto i tempi della seconda sessione di prove libere:

1 Sebastian VETTEL Ferrari1:16.607 7
2 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.115 6
3 Charles LECLERC Ferrari+0.465 6
4 Valtteri BOTTAS Mercedes+0.614 6
5 Lewis HAMILTON Mercedes+0.963 6
6 Daniil KVYAT Toro Rosso+1.140 6
7 Pierre GASLY Toro Rosso+1.396 6
8 Carlos SAINZ McLaren+1.472 6
9 Nico HULKENBERG Renault+1.654 4
10 Lando NORRIS McLaren+1.742 6
11 Lance STROLL Racing Point+1.755 6
12 Sergio PEREZ Racing Point+1.759 4
13 Daniel RICCIARDO Renault+1.773 4
14 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+2.074 5
15 Romain GROSJEAN Haas F1 Team+2.159 4
16 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+2.282 5
17 Kevin MAGNUSSEN Haas F1 Team+2.699 4
18 George RUSSELL Williams+3.361 6
19 Robert KUBICA Williams+3.573 6
20 Alexander ALBON Red Bull Racing+5.058 1

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche