BMW: il grande stabilimento di motori di Steyr diventerà elettrico

BMW ha annunciato un ingente investimento di 1 miliardo di euro nello stabilimento austriaco di Steyr, per iniziare a produrre motori elettrici nel 2025.

BMW ha appena annunciato che il suo stabilimento di Steyr (Austria), che produce motori a combustione da oltre 40 anni, sarà ampliato per fornire blocchi elettrici. La marcia forzata verso i veicoli elettrici sta costringendo i produttori ad accelerare la trasformazione dei loro impianti industriali.

Lo stabilimento BMW di Steyr diventerà elettrico

L’investimento è colossale per un solo sito: quasi un miliardo di euro. Ma il progetto è ambizioso. Un dato aiuta a capire l’importanza di questa fabbrica: per ogni secondo veicolo del gruppo, il motore proviene da Steyr. Quindi stiamo iniziando su larga scala anche per i veicoli elettrici! 710 milioni di euro saranno utilizzati per la parte produttiva, con un ampliamento dello stabilimento di 60.000 m2.

BMW vuole produrre i vari componenti del motore in loco, non limitandosi all’assemblaggio finale.

Verranno create altre due linee di produzione, che saranno avviate nel 2025. Entro la fine del decennio, BMW punta ad assemblare 600.000 motori elettrici all’anno. La metà dei 4.400 dipendenti del sito lavorerà quindi per l’impianto elettrico.

E non è tutto: 230 milioni di euro saranno investiti da qui al 2030 per sviluppare i nuovi motori elettrici di BMW a Steyr.

Un terzo degli ingegneri che lavorano in questo sito si occupa già di elettricità. Sarà del 90% entro il 2030! Va notato che ci sarà una coabitazione di attività, perché BMW non vuole ridurre la quota di motori a combustione a Steyr per il momento, sottolineando che se l’Europa intende passare all’elettrico dal 2035, non è così per il resto del mondo.

stabilimento motori elettrici BMW

BMW M3 Touring: tutte le informazioni e le foto

Muscolosa, massiccia, potente e probabilmente altrettanto rumorosa della berlina, la BMW M3 Touring è ovviamente illustrata al meglio dal suo posteriore. Una vera e propria auto di rappresentanza, in grado di rivaleggiare con l’Audi RS4, offre 510 litri di spazio nel bagagliaio, mentre la berlina a tre posti ne offre 500.

La differenza è minima, ma l’accesso al bagagliaio della station è ovviamente molto più comodo grazie al portellone posteriore motorizzato di serie. Tuttavia, la praticità non si ferma qui: c’è un sedile posteriore a panca 40/20/40, una rete divisoria e un vano portaoggetti sotto il bagagliaio. Le guide antiscivolo sono opzionali. Come molte altre cose, in effetti, su questa M3 Touring, che è comunque molto attraente e ha anche stabilito dei nuovi record.

Scommettiamo che la carrozzeria station wagon offrirà un certo successo alla vettura tedesca sui mercati (Germania, Nord Europa…) dove le station wagon sono preferite ad altri tipi di veicoli.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media