Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Notizie.it logo

Come estrarre gasolio dal serbatoio

Avete fatto rifornimento di gasolio anziché di benzina! Il primo accorgimento da prendere è quello di percorrere meno strada possibile: superato il chilometro potete dimenticare rimedi economici e chiamare il vostro meccanico di fiducia affinché spurghi il filtro, controlli le guarnizioni, il sistema di iniezione e le altre parti coinvolte. Se invece vi accorgete subito dell’errore siete ancora in tempo per correre ai ripari utilizzando solo una pompa da travasi e delle taniche.

Serbatoio

La pompa da travasi è costituita da una pompetta e due tubi: uno da inserire nel serbatoio per permettere l’aspirazione del carburante grazie alla differenza di pressione generata con una semplice compressione manuale della pompetta, e uno con un beccuccio terminale per favorire il travaso del fluido nelle taniche. In alternativa è possibile utilizzare una pompa elettrica ma la spesa tende naturalmente ad aumentare.

Nelle auto nuove non è possibile utilizzare tale sistema a causa di una retina protettiva e una doppia curva che impediscono di arrivare fino al carburante proprio per evitare i furti, per cui sarà necessario accedere al serbatoio tramite un oblò situato al di sotto del sedile posteriore, staccare il tubo della pompa elettrica e collegarlo ad un recipiente.

A questo punto armatevi di tanta pazienza poiché dovrete accendere e spegnere la macchina, in modo che ogni volta venga travasata la quantità di carburante necessario all’accensione, finché non avrete svuotato il serbatoio.

In ogni caso è consigliabile portare l’automobile dal meccanico di fiducia per un controllo ad operazione ultimata.

© Riproduzione riservata
Leggi anche