Come riparare i pneumatici: consigli utili

come poter riparare i pneumatici difettosi

La riparazione dei pneumatici è una pratica sempre più sviluppata: è sicura, economica ed ecologica. Prendiamo d’esempio un’azienda che ripara pneumatici e facciamoci spiegare il perchè.

Secondo le statistiche dell’ADAC (Automobile club tedesco), per il 2022 i danni ai penumatici sono la quinta causa più comune di guasti alle auto in Germania.

Tuttavia non tutti quelli difettosi vanno sostituiti. Vediamo nel dettaglio.

Come poter riparare i penumatici difettosi

I pneumatici forati o difettosi vanno sostituiti, ma non sempre. Possono rimanere sicuri e in uso per lungo tempo con una riparazione professionale. Questo processo protegge l’ambiente e soprattutto fa risparmiare del denaro al proprietario dell’auto. Ludwig Ketzer, che lavora per una nota azienda di riparazione pneumatici di nome Rema, leader del settore, afferma che questa pratica è un ottimo compromesso per l’ambiente e il cliente.

Il parere degli esperti sui pneumatici riparati

In un’intervista, Ketzer ha spiegato che ci sono molti dubbi e idee sbagliate a volte a tormentare i consumatori sulla riparazione dei pneumatici, e come i professionisti possano togliere questi dubbi.

“Quali sono le idee comuni più sbagliate che vede nei consumatori?”

“Per molti consumatori, i beni riparati valgono meno dei beni che sono nuovi”. Ketzer poi fa un paragone con quelli che sono gli strumenti tecnologici usati e ricondizionati, spiegando che per i pneumatici vale la stessa regola, bisogna quindi informare e sensibilizzare il cliente sulla pratica, che è sicura ed offre, in termini di qualità, un servizio simile a quello di uno pneumatico nuovo.

Come e quando riparare i pneumatici: esempi

Un caso tipico si verifica quasi quotidianamente nelle officine: Una vite penetra uno pneumatico, tipica bucatura. Il danno è riparabile perché la sua dimensione è molto ridotta. Con una riparazione, invece di acquistarne di nuovi, i proprietari delle automobili, devono solo ripararne uno, senza acquistarne una coppia come succede di solito. Questo processo tra l’altro viene fatto molto rapidamente e con una qualità straordinaria, dovuta ad un sistema di microcombi certificato TÜV.

leggi anche:

https://www.motorimagazine.it/bentley-batur-un-assaggio-delle-future-bentley-elettriche/

https://www.motorimagazine.it/aston-martin-v12-vantage-roadster-2022-tutte-le-immagini/

Scritto da Michele Zacchia
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media