Cosa fare in caso di auto rubata: consigli e indicazioni da seguire

Cosa bisogna fare in caso ci si accorga che la propria auto è stata rubata?

Se dopo aver parcheggiato la propria vettura in un posteggio, si scopre al ritorno che l’automobile non è più presente, potrebbe trattarsi di un furto. Le procedure per denunciare il furto della propria auto alle autorità competenti e fare in modo che eventuali infrazioni o danni dei ladri non siano riconducibili al proprietario, sono poche ma chiare e vanno seguite in un ordine temporale preciso.

Ecco allora, in ordine, cosa fare quando ti rubano l’auto.

Cosa fare in caso di auto rubata

Accertarsi che sia veramente un furto

La prima cosa da fare è accertarsi che siamo veramente di fronte a un furto d’auto. Bisogna fare mente locale sul luogo esatto in cui la vettura è stata posteggiata. Soprattutto nei grandi centri commerciali, è facile sbagliare piano o corsia del parcheggio. Può venire in aiuto all’automobilista il suo smartphone che, se collegato all’impianto multimediale della macchina, può aver rilevato l’ultima posizione dell’auto.

La denuncia alle autorità

Se si è certi che l’auto è stata rubata, bisogna recarsi a fare denuncia alle autorità competenti ovvero Polizia o Carabinieri. All’interno della denuncia va indicata la targa dell’automobile e va specificato se sono stati rubati con la macchina anche il certificato di proprietà e la carta di circolazione. Non è necessario che la denuncia sia presentata dal proprietario della macchina.

Contatta la compagnia assicurativa

Dopo aver sporto denuncia, è necessario contattare la propria compagnia assicurativa. Basta chiamare l’agenzia dove si è stipulata la polizza oppure il call center della compagnia online. L’assicuratore ci aiuterà nell’espletamento di tutte le pratiche relative al furto. Verrà chiesto di inviare copia della denuncia rilasciata da Polizia o Carabinieri. È opportuno chiedere all’assicurazione di quali altri documenti necessità per completare la pratica che, in caso di copertura, potrebbe portare anche al risarcimento del valore del veicolo.

Pratiche al Pubblico Registro Automobilistico

Bisogna poi recarsi in una delle sedi dell’Automobile Club d’Italia oppure in un’agenzia di pratiche auto per compilare la pratica di “Perdita di possesso per furto” del Pubblico Registro Automobilistico (PRA) che servirà ad ACI per identificare la vettura come rubata. Se l’assicurazione lo richiede, potete chiedere anche l’estratto cronologico del veicolo.

Bloccare il pagamento del bollo auto

Con la pratica del PRA, si può bloccare il pagamento del bollo dell’auto rubata. Bisogna contattare gli uffici competenti della Regione di residenza e comunicare il furto della vettura, insieme a tutti i documenti rilasciati dalle autorità e dal PRA.

Scritto da Davide Casati
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Circuit de Comunitat Valenciana Ricardo Tormo, storia del circuito

Honda Civic 2021: come si presenta al pubblico

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media