Mini Cooper SE: tra stile eterno e meccanica che si evolve nel tempo

Scopriamo insieme prezzo, autonomia e scheda tecnica della nuova inglesina Full Electric

Dopo il suo debutto allo scorso Salone di Francoforte è finalmente disponibile per la vendita. Nuova Mini Cooper SE Full Electric, tre porte: perchè comprarla elettrica?

Mini Cooper SE: autonomia

Viaggia in assoluto silenzio, spinta da un motore elettrico. La sua batteria è composta da 96 celle agli ioni di litio, con una capacità di 32,6 kW.

Secondo la casa, un pieno di corrente basterebbe per 270 km.

Ma come si ricarica e in quanto tempo? Grazie ad una presa di corrente domestica convenzionale, oppure tramite Wallbox o più rapidamente presso una stazione di ricarica pubblica fino a 50 kW.

Disponibili due modalità, AC e DC: corrente alternata 230 volt o corrente continua con le prese Tipo 2 e CCS Combo 2.

I tempi di ricarica dipendono dal tipo di stazione utilizzata: per la casa, con una colonnina rapida a corrente continua da 50 kW si arriva all’80% in 35 minuti, per ottenere il medesimo risultato da una stazione pubblica a corrente alternata da 11 kW l’attesa è di 2 ore e 30’.

All’incirca in 12 ore si può fare rifornimento da una presa domestica, sfruttando la sosta notturna che permette di risparmiare sul costo dell’energia.

Mini Cooper SE: scheda tecnica

La Mini Cooper è da sempre sinonimo di sportività e piacere di guida. Il motore elettrico è posizionato sull’assale anteriore ed è in grado di erogare una potenza massima di 184 CV e una coppia di 270 Nm, già disponibili a partire da 0 giri, per uno scatto da 0 a 100 km/h in 7″3. La velocità massima è limitata a 150 km/h. Il powertrain a zero emissioni è alimentato da un pacco batteria agli ioni di litio a forma di T con capacità di 32 kWh. Il peso raggiunge i 1365 kg.

Ha le stesse sospensioni delle altre Mini: con schema MacPherson all’avantreno e multilink al retrotreno. Quattro modalità di guida: Mid (standard), Sport, Green e Green+, le ultime improntate alla massima efficienza e comfort (agiscono pure sullo sterzo, rendendolo più leggero). Si guida facilmente con un solo pedale: nel mezzo del traffico urbano, la vettura decelera sensibilmente non appena viene rimosso il piede dall’acceleratore. L’one pedal driving può essere selezionato con 2 modalità di frenata, più o meno intensa. Inoltre dispone di un innovativo sistema DSC (Dynamic Stability Control) di controllo dello slittamento di guida progettato specificamente per l’erogazione di potenza spontanea fornita dai motori elettrici.

L’impronta della vettura non si discosta troppo dalle precedenti versioni a benzina (che debuttarono nel lontano 2001): la lunghezza rimane invariata (385 cm), idem gli elementi stilistici caratteristici quali il tetto dal profilo piatto. Le linee della carrozzeria rimangono fedeli alla tradizione. Le differenze si limitano ad alcuni dettagli di colore giallo presenti negli specchietti retrovisori, nei cerchi in lega dal design asimmetrico e nel portellone posteriore. Frontalmente la griglia anteriore è quasi interamente carenata per migliorare il coefficiente di penetrazione aerodinamica. Dietro, invece, vista la presenza del powertrain elettrico, si nota l’assenza del terminale di scarico.

Mini Cooper SE: prezzo

How much? Il listino prezzi della Mini Cooper SE parte da 33.900€.

Disponibile in quattro livelli di allestimento: S, M, L e XL tutti personalizzabili con diversi optional. La versione XL, top di gamma con tettuccio in vetro, volante sportivo e cerchi in lega da 17″ arriva fino a 41.500€.

LEGGI ANCHE: Auto elettriche: tutti i modelli in uscita nel 2021

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Yamaha FJR 1300: il massimo del Gran Turismo

Volkswagen ID.6, il terzo modello full electric del marchio tedesco

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media