Daniel Ricciardo: biografia e carriera del pilota McLaren

Daniel Ricciardo è pilota di Formula 1 della McLaren: chi è e quali sono i passaggi salienti della sua carriera?

Daniel Ricciardo, classe 1989, è pilota della McLaren dal 2021. Ricciardo nasce in Australia, ma ha origini siciliane da parte del padre, anche lui pilota, e calabresi da parte della madre. Lo chiamano “The Honey Badger“, ovvero il tasso del miele, perché ricorda un animaletto apparentemente innocuo e docile, ma feroce e impavido quando gli invadono la sfera personale.

Daniel Ricciardo: chi è e la carriera

All’età di 9 anni Ricciardo inizia la sua carriera da pilota automobilistico supportato dal padre. Nel 2005 passa alle monoposto con la Formula Ford arrivando ottavo in classifica. Nel 2006 partecipa alla Formula BMW ottenendo due vittorie che gli permisero di partecipare al campionato britannico con il team Motaworld Racing in cui si classificò quinto.

Formunal Renault 2.0

Nel 2007 Ricciardo viene ingaggiato dalla RP Motorsport e inizia a gareggiare in Formula Renault, partecipando al campionato italiano che si concluse con un sesto posto in classifica.

A fine stagione venne preso dal Red Bull Junior Team. Successivamente partecipò anche alla stagione del 2008 finché non venne chiamato per la Formula 3.

Formula 3 e 3.5

A metà del 2008 nella gara F3 Euro Series si qualificò all’ottavo posto. Nel 2009 corre con la Carlin Motorsport e partecipò al campionato britannico di Formula 3 in cui vinse il campionato a bordo di una Volkswagen. Nello stesso anno con il team Tech 1 Racing partecipò al World Series by Renault. Rimase con questo team fino a quando nel 2011 riuscì ad avere un posto come collaudatore per la scuderia Toro Rosso che gli permise di essere ingaggiato dalla HRT come pilota.

Formula 1

La prima volta in cui Daniel guidò una macchina della Formula 1, fu quando partecipò ai test per giovani piloti con il Junior Team della Red Bull nel 2009.

Nel 2014 passa da Toro Rosso a Red Bull, scuderia con la quale inizia a conquistare i primi punti: nel primo Gran Premio, dopo aver conquistato il secondo posto, venne squalificato a causa di un problema riscontrato nel carburante ma in seguito riuscì a salire sul podio classificandosi terzo nel Gran Premio di Spagna e primo nel Gran Premio del Canada.

Gli ultimi anni in Red Bull, tra alti e bassi, videro Ricciardo conquistare l’ottavo posto nella classifica generale del 2015. Il terzo posto arriva nel 2016, il quinto posto nel 2017 e il sesto posto nel 2018.

Nel 2019 Ricciardo, volenteroso di riscattarsi dalle ultime prestazioni e fiducioso nella scuderia francese, iniziò a gareggiare per Renault. Le nuove perfomance si rivelarono un fallimento e l’impossibilità di competere ad armi pari contro la Ferrari fecero chiudere la stagione del pilota con solo 54 punti.

Nel 2020 Ricciardo raggiunge risultati migliori, ritornando anche al podio dopo ben due anni al GP dell’Eifel. Gara dopo gara, il pilota si qualifica al terzo posto al Gran Premio dell’Emilia Romagna, secondo podio della stagione. La conclude con il GP di Abu Dhabi nel quale arriva settimo: nella classifica definitiva si posiziona come quinto con 119 punti, il miglior risultato ottenuto con la Renault dal 2009.

Durante questa ultima stagione Ricciardo ha annunciato che a partire dal 2021 farà parte della scuderia McLaren.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi è Lando Norris: un campione destinato alla F1

Gran Premio Austria 2020: la classifica della prima giornata di libere

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media