Ecobonus auto: cos’è e come richiederlo

Ecobonus auto confermato anche per il 2021: al via i nuovi eco-incentivi per l'acquisto di auto green, stavolta anche usate

Dopo il successo della piattaforma attivata a luglio come conseguenza del Decreto sostegni bis, è stato approvato un nuovo ecobonus per le autovetture, con alcune significative novità sulle auto usate.

Ecobonus auto: come funziona?

L’ecobonus è un incentivo previsto dal Ministero per lo Sviluppo economico con il fine di spingere al ricambio del parco auto nazionale: l’obiettivo è favorire l’acquisto di auto a basse emissioni rottamando invece le vetture più vecchie e inquinanti.

I fondi stanziati, distribuiti in varie categorie, sono utilizzati sull’acquisto di una nuova auto.

Il rivenditore o concessionario fa da intermediario, includendo l’ecobonus nello sconto sul prezzo finale della vettura.

Novità ecobonus auto 2021: l’usato

L’ecobonus 2021 viene proposto con le stesse modalità di quello del 2020, ma con una significativa novità: la possibilità di applicare l’incentivo anche all’acquisto di automobili usate.

Come già ribadito sopra, si può accedere all’ecobonus solo tramite rivenditore o concessionario, che in ogni caso registra in modo spontaneo l’adesione al programma.

Non sono quindi comprese le compravendite tra privati (nelle quali non interviene infatti la rottamazione) ed è sempre bene verificare l’adesione prima di procedere all’acquisto.

Ecobonus auto: tutti i requisiti

Non tutte le vetture sono comprese nel nuovo ecobonus: ecco i requisiti necessari per poter usufruire dell’incentivo.

Ecobonus nuovo

L’ecobonus sul nuovo è previsto per l’acquisto di un’auto a basse emissioni per un importo massimo di 2000 euro.

Per questa categoria sono stati stanziati la maggior parte dei 350 milioni previsti dal Ministero. Più di preciso, sono previsti:

  • 1500 euro per chi acquista, rottamando la sua vecchia auto, una vettura con emissioni comprese tra 62 e 135 g/km CO2. Rientrano in questa categoria auto benzina e diesel Euro 6 e parte dei veicoli Mild Hybrid.
  • Fino a 2000 euro con rottamazione e 1000 senza rottamazione per chi acquista una vettura con emissioni comprese tra 0 e 60 g/km CO2.

    rientrano in questa categoria le auto elettriche e plug-in.

  • 1000 euro per l’acquisto di vetture da 61 a 90 g/km CO2, ossia le auto ibride.
  • 750 euro per l’acquisto di vetture da 91 a 160 g/km CO2, ossia a benzina o diesel di classe Euro 6.

Ecobonus usato

La grande novità del 2021 è l’estensione dell’ecobonus all’acquisto di auto usate a basse emissioni. Tuttavia per questa categoria sono stati stanziati solo 40 dei 350 milioni di euro dei fondi e sono previste regole ben specifiche.

Ecco tutti i requisiti che l’auto usata che si intende acquistare deve avere per poter richiederne l’ecobonus:

  • Essere a basse emissioni, ossia non oltre i 160 g/km CO2 (ossia Euro 6 o a gas);
  • immatricolata prima di gennaio 2011 o che abbia raggiunto i dieci anni nel periodo in cui viene richiesto l’ecobonus;
  • intestata a chi la vende da almeno un anno;
  • non precedentemente comprata sfruttando altri incentivi come l’ecobonus;
  • di valore non superiore a 25mila euro.

Ecobonus speciale

50 milioni di euro sono stati stanziati dal Ministero per l’acquisto di veicoli commerciali e per il trasporto di disabili tramite leasing finanziario. Di questi 15 milioni sono previsti per l’acquisto di mezzi di trasporto interamente elettrici.

Fino a quando vale l’ecobonus auto?

L’ecobonus è valido fino a fine 2021, salvo esaurimento fondi. Proprio come nel 2021 si prevede un boom di richieste. Le stime parlano di circa 40mila beneficiari, con una richiesta particolarmente alta per le vetture usate. Si prevede quindi che i fondi termineranno in breve tempo.

Scritto da Francesca Fenaroli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il SUV elettrico Mercedes EQE è uscito allo scoperto

Skoda Kamiq G Tec: prezzo e caratteristiche

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media