FCA: ancora guai con l’agenzia dell’entrate, contestato il valore di Chrysler

FCA: ancora guai con l'agenzia dell'entrate, contestato il valore di Chrysler per una cifra enorme di plusvalenza non tassata, si allontana l'obbiettivo di PSA.

FCA subisce una contestazione dell’agenzia delle entrate. Sarebbero 5.1 miliardi di euro quelli omessi dal gruppo Fiat Chrysler Automobili nel valore di mercato dell’attività in America.

FCA contro l’agenzia delle entrate

Non bastano i problemi con PSA.

FCA si ritrova nuovamente dentro la bufera questa volta con una contestazione dell’agenzia delle entrate. “Non condividiamo affatto le considerazioni contenute in questa relazione preliminare” hanno dichiarato i vertici dell’azienda. Continua poi giustificando che qualsiasi plusvalenza non tassata sarebbe compensata da perdite pregresse del gruppo.

Scritto da Alessandro Paladini
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seat Arona 2020: modello e dimensioni del suv compatto

Intervista a Fedez: tutte le auto del cantante, dalla Lamborghini alla BMW

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media