La fabbrica europea di Tesla inizia la produzione con la Model Y

A gennaio, Tesla dovrebbe rilasciare circa 1.000 Model Y a settimana.

La fabbrica europea di Tesla inizia la produzione con la Model Y, dopo un periodo di alti e bassi. I berlinesi non possono certo mancare o, almeno, quelli che prendono il “Berliner Ring”, la Bundesautobahn 10 che gira intorno a Berlino.

Quest’autostrada porta quasi direttamente all’enorme sito di Tesla, la famosa Gigafactory di Grunheide, situata a est della capitale tedesca.

Un luogo quasi simbolico: la nuova e turbolenta industria americana si sta insediando non lontano dalla capitale tedesca, come una sorta di provocazione ai produttori storici, Daimler, VAG e BMW Group. Tuttavia, non si può dire che il calendario per la nuova fabbrica Tesla sia stato rispettato, a causa di notevoli ostacoli amministrativi e ambientali.

La fabbrica europea di Tesla: sei mesi di ritardo

Dall’inizio del progetto, Tesla ha puntato alla produzione all’inizio del periodo estivo. Tuttavia, a giugno, le cose sembravano piuttosto cupe. Da un lato, la popolazione locale e le associazioni ambientaliste facevano pressione contro il gigante americano. Era infatti considerato troppo avido d’acqua (il sito è noto per essere una grande riserva d’acqua sotterranea) e troppo inquinante per le falde.

D’altra parte, l’amministrazione tedesca non è stata la più rapida e convincente quando si è trattato di concedere la licenza edilizia definitiva.

Tesla aveva solo approvazioni temporanee, ma questo non ha impedito al produttore di lanciare il suo progetto contro ogni previsione…

fabbrica europea di Tesla model y

La fabbrica è già attiva

Tesla inizierà la produzione della Model Y a dicembre, l’unico modello ad essere prodotto inizialmente. Una piccola manciata di questo SUV elettrico ha già lasciato la fabbrica, ma solo per test industriali pre-produzione per verificare che tutto sia in ordine. A gennaio, Tesla dovrebbe rilasciare circa 1.000 Model Y a settimana. Questo sarà molto lontano dalla piena capacità della fabbrica, che è in grado di assemblare più di 500.000 veicoli all’anno, ma Tesla aumenterà lentamente. L’obiettivo è di servire il mercato europeo, che per il momento si fa consegnare le Model Y dalla Cina, dove la fabbrica di Shanghai funziona a pieno regime solo 2 anni dopo i primi lavori!

Tesla otterrà le autorizzazioni finali dall’ufficio ambientale nazionale nei prossimi giorni. La fabbrica impiega già un po’ meno di 2000 persone, ma il conto non è ancora finito. Saranno necessari 12.000 dipendenti per far funzionare il sito a piena capacità. E Tesla non ha fatto mistero della sua difficoltà a trovare dipendenti qualificati in un mercato del lavoro sempre più competitivo.

Alla fine, grazie alla sua fabbrica europea, Tesla dovrebbe essere in grado di consegnare circa 1,3 milioni di auto all’anno. Questo metterà la casa automobilistica sempre più vicino ai rivali premium tedeschi, che devono sudare.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Auto più vendute a novembre 2021: modelli e caratteristiche

Suzuki S-Cross Hybrid: prezzo, dimensioni e interni

Leggi anche
Contents.media