La Polestar 3 inizia a mostrare la sua silhouette sportiva

Secondo Polestar, sarà uno dei veicoli più rispettosi del clima mai realizzati.

Dopo la Polestar 2, è stata lanciata la Polestar 3. Ebbene, il marchio Polestar, il ramo “sportivo” di Volvo, continua a sviluppare la sua gamma. E mentre la Polestar 5 ha già annunciato alcune delle sue ambizioni, è ora il turno della Polestar 3 di presentarsi.

L’auto elettrica è inizialmente mostrata in camuffamento.

Visibilmente molto vicino alla realtà, questo primo prototipo ci permette di familiarizzare con le curve della prossima auto elettrica. A differenza della Polestar 2, non dovrebbe più esitare tra diversi segmenti e andare verso la forma di un SUV. Tuttavia, sarà anche sportiva. Almeno molto più della 2, come suggeriscono i suoi pneumatici larghi, i grandi cerchi e la silhouette snella, caratterizzata anche da un tetto abbassato.

544 CV per la Polestar 3?

Secondo le prime stime, la futura Polestar 3 potrebbe addirittura riprendere la meccanica della Zeekr 001, con una potenza di 544 CV e 700 Nm di coppia. Il marchio svedese non ha fornito ulteriori dettagli sulla prossima Polestar 3. Tuttavia, dice ancora che il SUV sarà prodotto negli Stati Uniti (nello stabilimento della Carolina del Sud), dagli americani e per gli americani. Polestar dice anche che sarà “uno dei veicoli più rispettosi del clima mai realizzati”, addirittura.

La sua presentazione è prevista per il prossimo anno.

polestar 3 dettagli 1

Polestar 2: il nuovo aggiornamento

L’aggiornamento aggiunge 50 kW/68 CV e 20 Nm alla versione Long Range Dual Motor. Quest’ultimo offriva originariamente due motori da 150 kW/204 CV.

La potenza aggiuntiva significa che la potenza massima è ora di 350 kW/476 CV.

Il tempo da 0 a 100 km/h è ora di 4,4 secondi, tre decimi più veloce. Tecnicamente, questo sviluppo potrebbe essere applicato anche alla cugina Volvo XC40 Recharge, con cui condivide il suo powertrain. Tuttavia, non sarà questo il caso. È un modo di marcare la differenza tra i due marchi fratelli sottolineando l’orientamento più dinamico di Polestar, mentre Volvo si posiziona come un marchio più orientato al comfort.

Tuttavia, l’aggiornamento non sarà automatico. Accessibile tramite il negozio online del sistema multimediale, costa circa 1.000 euro (a seconda del paese).

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Lexus ROV: un buggy di lusso alimentato a idrogeno

Mazda 2 Hybrid: il clone della Yaris arriverà nel 2022

Leggi anche
Contents.media