Limiti di velocità in autostrada: guida e sanzioni

In questo articolo analizziamo tutti i limiti di velocità in autostrada, con un occhio attento alle sanzioni e alle normative.

L’autostrada è una delle principali strade della viabilità italiana e come tale ha una propria specifica categoria di limiti di velocità.

L’autostrada è una strada a scorrimento veloce, caratterizzata da una lunga serie di particolarità:

  • È riservata solo a autoveicoli e ai motoveicoli che superino una determinata cilindrata.

    Per questo motivo non potete andare in bicicletta o con un ciclomotore in autostrada.

  • Non presenta attraversamenti o incroci. Il vantaggio dell’autostrada, per cui generalmente viene preferita alle strade tradizionale, è la completa assenza di attraversamenti e incroci, il che riduce notevolmente i tempi di viaggio.
  • È inoltre dotata di alcuni servizi accessori quali: corsie di emergenza, sistema interno di chiamata soccorso attraverso lo note colonnine SOS e stazioni di servizio.

Limiti di velocità in autostrada

Queste strade hanno come dicevamo una serie di limiti specifici, che è importante tenere a mente per non incorrere in noiose e fastidiose sanzioni amministrative, oltre che ovviamente per salvaguardare la nostra incolumità e quella degli altri utenti.

Il limite base in autostrada è di 130 km/h, ma questa può variare a seconda di molti fattori.

  • In caso di pioggia, ad esempio, il limite scende a 110 km/h.
  • Stesso limite anche per i neopatentati che, per i primi tre anni dal conseguimento della patente, dovranno attenersi ai 110 km/h massimi in autostrada.
  • In alcuni particolari casi il limite può anche salire a 150 km/h, ma questo avviene esclusivamente in particolari tratti autostradali che consentono una tale velocità. Infatti devono essere dotati di: almeno 3 corsie per senso di marcia, presenza della corsia di emergenza e inoltre un tasso di incidenti particolarmente basso.

    Questa resta comunque una rarità.

Sanzioni

I limiti di velocità in autostrada non sono lì per tirar su soldi, ma per ricordarci che la maggior parte degli incidenti stradali avviene per il mancato rispetto dei limiti di velocità.

L’ente addetto tollera un 5% di velocità superiore, ma se doveste superarlo le sanzioni vi attenderanno a braccia aperte. Se il limite viene superato di non più di 10 km/h, la sanzione sarà di massimo 41 euro, ma che sale fino a 160 nel caso la vostra velocità superasse il limite di un valore tra i 10 e i 40 km/h, oltre a 3 punti sulla patente.

Se superate il limite di oltre 60 km/h potrete perdere fino a 10 punti dalla patente, oltre a 829,00 euro dal vostro portafoglio.

Scritto da mauro armadi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come controllare i punti della patente: tutti i modi possibili

Auto monovolume in uscita nel 2021, tutti i nuovi arrivi

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media