Limiti di velocità per neopatentati: quali sono?

Dopo il conseguimento della patente è importante ripassare i limiti di velocità per neopatentati, per evitare di cadere in spiacevoli errori.

Una delle cose più importanti da ricordarsi una volta presa la patente, sono i limiti di velocità. Spesso tra l’esame teorico e quello pratico possono passare molti mesi, dunque è importante, dopo il conseguimento del titolo, dare una spolverata ai limiti di velocità per neopatentati.

Come ricorderete i neopatentati hanno diverse limitazioni, sia per quanto riguarda la cilindrata della auto, sia per quanto riguarda i limiti di velocità di cui ci occupiamo in questo articolo.

Limiti di velocità per neopatentati: quali sono

Ogni neopatentato, per i primi tre anni dal conseguimento della patente di categoria A2, A, B1 e B, dovrà rispettare i seguenti limiti di velocità:

  • 100 km/h massimi in autostrada
  • 90 km/h massini nelle strade extraurbane principali

Per le strade urbane e le strade extraurbane secondarie valgono i limiti consueti: 50 km/h e 90 km/h.

Non rispettare questi limiti di velocità, può davvero costare molto per un neopatentato. Infatti, oltre alla multa salata, anche il conto sui punti non sarà da meno. Ogni infrazione commessa da neopatentato viene considerata come doppia fino ad un massimo di 15 punti.

Facciamo un esempio pratico. State viaggiando in autostrada a 110 km/h, dunque dieci chilometri oltre il limite di velocità per neopatentati. Per vostra sfortuna venite colti in fragrante da un autovelox o un altro dispositivo simile.

Solitamente per questa infrazione si perdono 3 punti, ma in quanto neopatentati il conto verrà raddoppiato a 6, oltre chiaramente a una salata multa.

La patente ricordiamo che ha di base 20 punti, quindi oltre un quarto dei vostri punti svanirebbe per una sciocchezza del genere.

Questi limiti di velocità per neopatentati non sono pensati per dar fastidio ai nuovi ragazzi che si avvicinano al mondo della auto, ma proprio per tutelarli.

L’inesperienza alla guida può costare davvero cara ad elevate velocità, per questo motivo è importante rimanere nei limiti e utilizzare auto adatte alle nostre capacità di guida.

I punti persi, se sbagliate una curva a velocità elevata, saranno l’ultima delle vostre preoccupazioni.

Scritto da mauro armadi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Benelli 752 S, il primo passo verso il mondo “naked”

Il circuito di Montecarlo: le caratteristiche tecniche e le curiosità

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media