Mazda CX-5 e il restyling: l’evoluzione del SUV

Il più grande cambiamento è invisibile: riguarda il telaio.

Mazda ha rinnovato la CX-5. Il frontale è stato ridisegnato, una nuova finitura è stata aggiunta al catalogo e, soprattutto, il SUV ha subito un’evoluzione della sua architettura. Dopo quattro anni sul mercato, la Mazda CX-5 ha avuto diritto a un restyling, più importante delle alterazioni minori dell’estate 2020 ma ancora discreto.

Esternamente, il tocco “vintage” del SUV può essere riconosciuto dalla sua griglia allargata con rilievi più prominenti, le luci ridisegnate e il suo paraurti anteriore rivisto.

Questo dà al frontale un aspetto leggermente più aggressivo. Anche i gruppi ottici posteriori sono nuovi, e il colore della carrozzeria beige Zircon Sand fa il suo debutto. Tuttavia, il più grande cambiamento è invisibile perché riguarda il telaio. La CX-5 adotta l’ultima evoluzione della piattaforma SkyActiv, che si traduce in una sospensione rielaborata, nuovi sedili e migliore insonorizzazione, secondo il produttore.

Anche il volume del bagagliaio ne beneficia, aumentando da 477 dm³ a 550 dm³ nel benzina, e da 465 dm³ a 538 dm³ nel diesel. Va anche notato che, mentre il motore a benzina SkyActiv-G 2.5 litri da 194 CV è tornato nella gamma, non c’è ancora uno SkyActiv-X per il crossover.

Una finitura Newground con un look meno classico

La gamma Mazda CX-5 si evolve anche in termini di finiture.

Dopo la configurazione Homura lanciata di recente, è stata aggiunta al catalogo una versione Newground progettata per attrarre i giovani clienti che amano le attività all’aperto. Situata al centro della gamma, si riconosce per gli inserti verde lime sulla griglia e le prese d’aria, i dettagli argentati sui paraurti, il rivestimento impermeabile su un lato del pavimento del bagagliaio reversibile, le ruote nere da 19 pollici e il rivestimento in pelle scamosciata nera con cuciture verde lime.

Sei finiture sono offerte in totale: Elegance, Dynamic, Newground, Selection, Homura e Takumi. In termini di attrezzature, la CX-5 può ora essere dotata di un caricatore a induzione e un sistema di guida semi-autonoma negli ingorghi, e Mazda promette che i fari adattivi a LED sono stati migliorati.

Mazda CX-5

Mazda CX-5: i prezzi

Il restyling di Mazda CX-5 dovrebbe essere disponibile all’inizio del 2022. Il listino completo non è ancora stato rilasciato, ma i prezzi base per ogni motore sono già noti.

  • SkyActiv-G 165hp (benzina, 4×2): €31.900
  • SkyActiv-G 194 CV (benzina, 4×2): €40.300
  • SkyActiv-D 184 CV (benzina, 4×2): €40.800
  • SkyActiv-D 184 CV (benzina, 4×4): € 45.300
Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Nuova Citroën C3: il SUV che non avremo

Subaru WRX 2022: tutte le info e le immagini

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media