Auto elettriche Mercedes Benz: dalla EQA alla EQS

Il futuro è elettrico!

Mercedes Benz sta lanciando costantemente più auto elettriche, in quanto mira a collegare la maggior parte della sua gamma. In questa guida vi parleremo dell’attuale scelta di Merc EV, dei modelli a batteria che aspettano dietro le quinte e del contesto più ampio della visione di Daimler per l’elettromobilità.

Come marchio che si vanta dell’innovazione tecnica, era naturale che Mercedes fosse nella prima ondata di auto elettriche premium. In una certa misura, sta giocando a rimpiattino. BMW li ha preceduti con Project i nel 2013, che ha generato la BMW i3 e la i8.

Tuttavia ora Merc sta colpendo di nuovo con la EQC, la sua prima auto di produzione completamente elettrica e un rivale per la Jaguar i-Pace e Audi E-Tron.

Il ritmo del cambiamento si sta scaldando, con i follow-up EQA e EQB SUV, EQS limo, EQV minivan e EQE exec saloon che si preparano a lanciare nei prossimi 24 mesi.

Mercedes EQS

Quanto costa una Mercedes EQC? Non è economica: i prezzi partono da 65.720 sterline, anche se ci si qualifica per il Plug In Car Grant che lo ridurrà di 3000 sterline. È un SUV piuttosto veloce, con 0-62mph in 5.1sec, 402bhp e una batteria da 80kWh.

Quest’ultima richiede circa 2 ore e 35 minuti per caricare a casa su una wallbox. Se siete abbastanza fortunati da trovare una stazione di ricarica DC super-veloce in giro, ci vogliono solo 11 minuti per caricare all’80%, dice Mercedes-Benz.

Il quarto posteriore della EQC

La EQC è il primo di molti prodotti elettrici Mercedes-Benz in arrivo – e tutti i primi sono SUV. È possibile decodificare i badge in modo logico e germanico.

EQ significa che è un’auto elettrica, la lettera finale fa riferimento al suo posto nella gerarchia Daimler (la C qui sta per GLC, o SUV di dimensioni C-Class).

Nessuna sorpresa per indovinare il prossimo lotto di Merc elettriche allora:

  • SUV elettrico compatto basato su GLA EQA
  • EQB Simile nella dimensione al GLB, un altro crossover elettrico
  • EQE Nuova berlina a quattro porte da affiancare alla Classe E next-gen
  • EQS Sì, la prossima generazione di Classe S avrà uno spin-off completamente elettrico
  • EQV Furgone elettrico full-size già confermato per la gamma della Classe V

La EQS arriva per prima, essendo costruita nello stabilimento Merc di Sindelfingen e lanciata nella prima metà del 2021. Il ritmo del cambiamento non si fermerà presto. I SUV EQA e EQB arriveranno nel 2021, così come la berlina EQE.

Inoltre, le versioni SUV della EQE e della EQS saranno lanciate nel 2022.

C’è un’intrigante rete industriale di complessità qui. Prima c’è stata la EVA1 (architettura del veicolo elettrico), che ci ha dato la EQC derivata dal GLC. Il prossimo sarà EVA v1.5, un’iterazione più avanzata che si manifesterà nella prossima EQA ed EQB (una GLB elettrificata). Poi c’è l’EVA2, un’architettura nuova di zecca concepita per sostenere la EQS del 2021 e la più piccola EQE insieme ai loro modelli fratelli SUV.

Confusi? Aspettate di sentire la nuova MMA (Mercedes Modular Architecture) open-source che aspetta dietro le quinte. Previsto per il 2025 o 2026, MMA è una nuova strategia di piattaforma progettata per riunire l’hardware EV disparato di Merc in un unico, più modulare stack tecnologico.

Progetto EQ: l’elettrificazione di Mercedes-Benz

Mercedes-Benz ha dato il via ai suoi piani di auto elettriche già al Salone di Parigi 2016. Si tratta della sua concept car EQ – un indicatore di una nuova generazione di auto elettriche. La EQ era “molto vicina” al nuovo crossover elettrico di dimensioni GLC che è stato lanciato nel 2018 come EQC. Tuttavia è il pensiero dietro di esso, tanto quanto il prodotto effettivo stesso, che è degno di nota. La mossa di Daimler ha avuto echi del Project i di BMW, che sta generando un’intera generazione di EV a Monaco.

Il concept Generation EQ mostra la prima di una serie di nuove Mercedes elettriche e l’allora capo del marketing Jens Thiemer si è preso una pausa dallo show francese per spiegare il pensiero dietro il progetto dell’auto elettrica.

mercedes benz

La Mercedes-Benz Generation EQ al Salone di Parigi

“Queste nuove auto sono progettate appositamente; non saranno auto esistenti”, ha detto, indicando lo stile frizzante sperimentato dalla EQ. “Questa concept car si chiama Generation EQ perché vogliamo definirla come un’intera famiglia in arrivo”.

L’EQ ha proporzioni simili al crossover GLC, ma con un’atmosfera più elegante e modernista. Le maniglie delle porte, le ruote, le luci e gli interni sono di produzione, e si può facilmente immaginare questo scivolare negli showroom dei concessionari. A differenza della supermini elegante e dell’auto sportiva da corsa della BMW, la Merc sta progettando di lanciare il suo sottomarchio con un crossover alla moda.

Jens Thiemer: il capo del marketing alla Mercedes-Benz per il progetto EQ

“Il frontale è particolarmente suggestivo. Perché questa faccia distinta? Dobbiamo portare qualcosa di nuovo sul mercato”, ha detto Thiemer. “Dobbiamo anche elettrificare il design. Pensiamo che il frontale sia un segnale molto forte del nostro intento”.

Un ripensamento dall’alto dell’automobilismo Mercedes

Il progetto EQ è molto più di questa singola auto. Fa parte di una nuova strategia chiamata CASE, che racchiude “i quattro megatrend che stanno trasformando l’industria”. Essi sono:

  • C: Le auto connesse stanno comunicando da auto ad auto e al mondo intero
  • A: Autonoma. Le auto senza conducente stanno arrivando e rimuoveranno la fatica della guida
  • S: Condivisione. Un modello Uber permetterà all’uso delle auto di aumentare enormemente
  • E: Elettrico. L’alimentazione a batteria diventerà la norma negli spazi affollati delle città

Questo mantra sarà alla base di tutto ciò che Mercedes-Benz farà nella nuova era dell’elettromobilità. Si tratta di un futuro in cui le Merc EV sono sempre più condivise, con club di membri e disponibilità a pagamento per i proprietari che potrebbero prendere in prestito un’auto ibrida per i viaggi più lunghi.

“Anche la distribuzione sarà diversa. Non escluderemo i nostri concessionari, ma ci sarà una parte di vendite online”. Aspettatevi di comprare, o più probabilmente di prendere in leasing, Mercs sul vostro telefono prima o poi.

“Fondamentalmente, l’auto e le sue applicazioni sono al centro della vita digitale degli utenti. L’auto diventa il dispositivo digitale”, sostiene Thiemer. “I nostri servizi devono essere completamente integrati con essa”.

Per Mercedes, le auto connesse si uniranno per individuare i parcheggi vuoti e comunicare i dati all’ecosistema. “Trovare un parcheggio può richiedere 10-15 minuti per ogni viaggio oggi”, ha detto l’ex CEO della Daimler, Dieter Zetsche.

Il futuro è luminoso, il futuro è elettrico

L’avventura elettrica della Mercedes è iniziata alcuni anni fa e abbraccia tutto, dalla Smart alle più grandi classi S plug-in. Thiemer calcola che ci vorranno tre anni buoni per stabilire il marchio EQ, ma dice che il processo è ben avviato. “Avremo 10 PHEV entro il 2017”.

E una gamma completa di membri della famiglia EQ, tutti modelli elettrici su misura? “Entro cinque anni avremo un’intera famiglia”, dice il capo del marketing. “Entro il 2025, il 15-25% della gamma Mercedes sarà completamente elettrica. Aggiungiamo i PHEV e costituiranno il 50% della nostra gamma”.

C’è da crederci: la rivoluzione elettrica sta arrivando. “L’auto non è più solo una piattaforma”, aggiunge Zetsche. “È una piattaforma digitale“. Aspettatevi che la saggezza convenzionale venga ribaltata…

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sette nuove Kia elettriche in arrivo entro il 2027

Ricarica EV a casa: tutto quello che c’è da sapere

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media