Nuove norme per i cerchi in lega

Sono entrate in vigore nuove normative sulle omologazioni alle ruote e vi è ancora un po’ di confusione, perhè come al solito le normative hanno spesso delle lacune e creano incertezza dovuta a passaggi poco chiari. Ad esempio non si comprende se le normative sono già attuabili per i cerchi già in commercio oppure solo per i nuovi.

Innanzitutto un cerchione deve essere “tracciabile”, con un numero che segue la lettera E in un cerchio tondo. Cerchi particolari, con dimensioni particolari, devono esser omologati secondo la normativa chiamata Nad, la quale prevede che il cerchio stesso sia sottoposto a test statici e dinamici. Alla fine di tali test, il cerchio deve essere marcato da una sigla che consiste in NAD + sette altri caratteri. Una volta che si è in possesso di un simile cerchio, è necessario, con la certificazione di omologazione da parte della casa costruttrice del cerchione, presentarsi alla Motorizzazione per presentare sia tale certificazione, sia anche un attestato del proprio gommista dove si certifica che il pneumatico che è stato montato è perfettamente corrispondente alle dimensioni indicate correttamente dal produttore del cerchio.

L’auto viene verificata da un ispettore della motorizzazione, il quale, se tutto regolare, certificherà la trascrizione sul libretto di circolazione.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Quanto costa sensore pioggia auto

Classifica Suv e crossover più vendute 2015

Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.