Perché la prima Rolls-Royce elettrica si chiamerà Spectre?

Rolls-Royce sta attualmente sviluppando la sua prima auto elettrica. Il CEO del marchio spiega perché avrà questo nome.

La Spectre, la Rolls-Royce elettrica, è in fase di sviluppo da diversi mesi. Quella che sappiamo si chiamerà Spectre è attualmente nascosta dietro un camuffamento. Tuttavia, ora conosciamo l’origine del suo nome, come spiega il CEO del marchio, Torsten Muller-Otvos.

Perché la prima Rolls-Royce elettrica si chiamerà Spectre?

“L’avvento della nostra prima auto elettrica segna l’inizio di una nuova era”, ha dichiarato Muller-Otvos. “È anche il culmine di un processo lungo e minuzioso. Abbiamo considerato nei minimi dettagli ogni elemento della creazione di questa vettura iconica”. In mezzo a queste considerazioni, il nome Spectre era una certezza fin dall’inizio: “Ma un aspetto di questa vettura storica è sempre stato certo.

Fin dall’inizio abbiamo deciso che si sarebbe chiamata Spectre, la prima Rolls-Royce di serie a farlo”.

“Le auto Spectre sono sempre state associate a innovazioni tecniche rivoluzionarie, all’incessante ricerca della perfezione e a un senso di mistero e di alterità. C’è una piacevole simmetria tra la Spectre del passato e l’attuale incarnazione. Nella nostra storia, Spectre è sinonimo di innovazione e sviluppo tecnico e di auto che cambiano il mondo”.

Rolls-Royce spectre interni

Tra tradizione e modernità

Sebbene la plancia della coupé a emissioni zero sia molto stratificata, possiamo già trarre alcune conclusioni dagli scatti condivisi. Cromature a bizzeffe, linguette di estrazione vecchio stile, pelle spessa che ricopre il volante a tre razze di forma convenzionale.

La Spectre sarà anche il simbolo di una nuova era in casa Rolls Royce, ma non dimenticherà i fondamenti del marchio di lusso britannico. E la clientela più anziana, almeno sul territorio europeo, dovrebbe essere rassicurata: non sarà necessario passare attraverso il touch screen per controllare l’aria condizionata, i comandi reali sono visibili nella parte inferiore della console centrale.

Ciò non significa che la coupé non sarà dotata delle più recenti tecnologie, come il doppio schermo, curvo come in BMW (che possiede Rolls Royce), e la strumentazione digitale, molto al passo con i tempi. Per il resto, sappiamo ben poco di questa coupé a batteria. La piattaforma, lo sappiamo, sarà la stessa dell’ultimo Phantom. Per quanto riguarda il comfort, la Spectre potrà contare su uno smorzamento controllato perfezionato con telecamere che analizzano i difetti della strada. Infine, le voci suggeriscono una potenza compresa tra 600 e 650 CV.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com