Pneumatici uguali sullo stesso asse, consiglio o legge?

Gli pneumatici vanno montati uguali sullo stesso asse dell'auto, ciò è risaputo. Cosa ne pensa il Codice della Strada?

Chiunque possegga un’auto sa per certo che è consigliabile montare sullo stesso asse del veicolo gli pneumatici uguali. Per “uguali” andiamo ad intendere che gli pneumatici siano dello stesso spessore ma soprattutto della stessa marca sia sul lato destro che su quello sinistro.

In questa maniera funzioneranno al massimo delle loro possibilità e noi saremo più al sicuro a prescindere dal tipo e delle condizione della strada che stiamo percorrendo.

Il concetto è chiaro e lampante. Ciò che tuttavia rimane in ombra è se questa massima sia facoltativa o meno. Insomma, che ne pensa il Codice della Strada?

Pneumatici uguali ecco la legge

Il Codice della Strada non vieta affatto l’utilizzo di pneumatici di marca diversa sullo stesso asse.

La legge, infatti, presenta una delle sue zone d’ombra a tal riguardo. Sul Codice della strada infatti non ci sono indicazioni scritte chiaramente che indichino l’obbligo di montare la stessa marca di pneumatici. Alla stessa maniera non è presente nemmeno un divieto che vieterebbe di guidare un veicolo in strada con pneumatici di marca diversa presenti sullo stesso asse. Non sono nemmeno previste delle sanzioni, il che renderebbe la legge imputabile visto l’obbligo degli agenti a fare riferimento ad un articolo per farlo rispettare.

Anche la carta di circolazione è sprovvista di indicazioni sull’argomento.

Pneumatici uguali sull’asse: vantaggi

Quello di usare gli pneumatici della stessa marca è quindi solo un consiglio.

Uno pneumatico di alta qualità dello spessore omologato di 1,6 mm- rivela la Michelin- garantisce un’ottima tenuta di strada anche se si frena sul bagnato, anzi, garantisce anche prestazioni migliori. Una volta che abbiamo questi dati appare ovvio valutare che non è la marca l’elemento fondamentale che garantisce la sicurezza alla guida quanto piuttosto il livello dello pneumatico scelto.

In casi di acquaplanning, lo pneumatico slitta sullo strato d’acqua esclusivamente se lo spessore è inferiore a quello indicato dalla legge, e a scongiurarlo è il disegno scelto nella scolpitura e la profondità del battistrada.

Scritto da Silvia Giorgi

Scrivi un commento

1000

Tesla Cybertruck: scheda e recensione del nuovo Pick-up elettrico

Promozioni 5oo Fiat “stellari” senza IVA valide solo a Novembre

Leggi anche
  • Renault E-Tech Hybrid e Plug-InRenault E-Tech Hybrid e Plug-In: la rivoluzione ibrida che non ti aspetti

    Prova su strada delle tre nuove vetture Renault ibridizzate col sistema E-Tech derivato dalla Formula 1. Clio, Captur e Megane alla corda in pista e in strada.

  • alonso-renault-2005Alonso-Renault 2021: il ritorno in F1 dell’asturiano

    Fernando Alonso ritorna in F1 con Renault. Il contratto partirà dalla prossima stagione. Ecco il colpo di scena del mercato piloti.

  • autoricambi onlinePerché e come acquistare autoricambi online

    Come e dove acquistare autoricambi online di buona qualità e a prezzi competitivi: tutto il meglio per le autovettura in circolazione.

  • Rifornimenti aziendaliRifornimenti aziendali: come gestire la fatturazione elettronica del carburante

    Ciò che garantisce la fatturazione elettronica è la modalità con cui viene effettuato il pagamento del carburante per questo tipo di spesa.

  • Loading...
  • Carlos Sainz JrCarlos Sainz Jr, chi è il nuovo pilota ufficiale Ferrari in Formula 1

    Carlos Sainz Jr: è ufficialmente il nuovo pilota della Scuderia Ferrari in Formula 1. Scopriamo il perché della scelta da parte del team.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.