Volvo XC40 Recharge: nuova versione 2WD e prezzo più basso

Una nuova variante a due ruote motrici e un prezzo davvero allettante.

La Volvo XC40 Electric Charger è ora disponibile in una variante a due ruote motrici (2WD). Il prezzo ne beneficia notevolmente. Fino ad ora, bisognava spendere circa 60.000 euro per acquistare la XC40 Recharge Twin Electric. Una somma pesante che ha necessariamente limitato la sua distribuzione: solo 219 unità sono state vendute dall’inizio dell’anno rispetto alle 15.668 Tesla Model 3.

Per abbassare il prezzo, il produttore svedese ha deciso di privarlo del suo motore elettrico posteriore e quindi della sua trazione integrale. Una buona idea!

Volvo XC40: il giusto caricatore elettrico?

La Volvo XC40 Recharge, questo è il suo nome, (da confrontare con la XC40 Recharge Twin, con doppio motore e trazione integrale) offre ancora un comodo 231 CV. Le prestazioni sono in calo ma ancora più che adeguate, come il tempo da 0 a 100 km/h di 7,4 secondi (4,9 secondi per la Recharge Twin).

Cosa ancora più importante: anche se la capacità della batteria è diminuita (69 kWh contro 78 kWh), l’autonomia è più o meno equivalente a quella del modello più potente: circa 400 km in ciclo WLTP. Il peso ridotto di 165 kg è certamente un fattore chiave di questo risultato. Tutto tranne una versione economica.

Tuttavia, il prezzo è stato seriamente ridotto. Con una finitura comparabile, la differenza è di 10.000 euro! Inoltre, una nuova livrea entry-level ‘Start’ (offerta solo sulla più ‘modesta’ XC40 Electric Charge) è stato introdotto ed è abbastanza riccamente equipaggiato con una telecamera di retromarcia, sedili riscaldati, caricabatterie wireless smartphone e vernice ‘metallo’ come standard.

Con un prezzo a partire da 46.800 euro, ha diritto al bonus CO2 di 6.000 euro dopo aver dedotto uno sconto del 4% offerto da Volvo. In breve, ci chiediamo cosa rimane per la XC40 Recharge Twin, visto che ha solo 4 ruote motrici e prestazioni decisamente migliori. Gli ordini per la Volvo XC40 Recharge Twin sono già aperti, e la produzione inizierà alla fine dell’anno. I primi modelli saranno consegnati all’inizio del 2022.

Volvo XC40 Recharge

Caratteristiche tecniche

Potenza, eleganza e piacere di guida. Con Volvo XC40 Recharge si sceglie il modello di ultima generazione che si adatta perfettamente ad ogni esigenza del guidatore e dei suoi passeggeri. Come le altre sorelle della gamma, anche la variante ibrida plug-in nasce sulla piattaforma Compact modular architecture studiata sin dall’inizio per l’elettrificazione. A voler rimarcare l’indirizzo verso l’elettrico, sia esso puro o appunto ibrido, è il nome Recharge. Quest’ultimo sottolinea la possibilità di ricarica e l’intenzione di salvaguardare in modo chiaro l’ambiente.

A livello estetico sono presenti al suo esterno linee tese che sfruttano le superfici concave e convesse. Eleganza ma allo stesso tempo uno stile dinamico e disinvolto. Al suo interno, invece, è presente un design ricercato ma allo stesso tempo semplice, tipico della casa svedese con la costante ricerca di praticità ed ergonomia. La tecnologia avanzata disponibile nella Volvo XC40 Recharge plug-in hybrid consente di personalizzare alcuni parametri della vettura, adattandoli al tuo stile di guida.

Presenti l’Apple CarPlay e Android Auto che rendono ancora più semplice mantenere sempre sotto controllo tutte le opzioni di intrattenimento di bordo. L’app Volvo On Call permette inoltre a tutti di accedere alla vettura quando si vuole.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tesla Roadster rimandata di nuovo al 2023

Perché la nuova Jogger è così importante per Dacia?

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media