Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Notizie.it logo

Metano autostrada: mappa dei distributori

Sono sempre più gli automobilisti che scelgono il metano come carburante, ma hanno vita facile lungo le autostrade italiane? Scopriamolo.

I dati di vendita in Italia, per quanto riguarda i veicoli alimentati a metano, sono abbastanza confortanti: mettono in evidenza come sempre più italiani scelgono questo carburante pulito, economico e innovativo come carburante per la propria auto. I dati sono coadiuvati in meglio dal sempre crescente numero di installazioni di impianti a metano su auto già circolanti.

Sicuramente il metano, rispetto al gpl, propone un passo che ancora più verte sulla strada dell’ecologia, della salvaguardia dell’ambiente. Passo che è iniziato qualche anno fa in un altro settore, quello del riscaldamento, quando si è provveduto a virare verso questo nuovo gas meno inquinante .

Ma se in ambito cittadino la situazione attorno al fatto di possedere un’auto a metano risulta pressoché ben gestibile, cosa accade in abito autostradale? Quante sono realmente le possibilità di trovare, in lungo e largo per l’Italia, dei distributori di metano lungo il nostro cammino? Vediamo insieme qualche dato, ahime non confortante.

  • Iniziamo dall’autostrada A1 che, fa contare lungo tutto il suo percorso di 6 distributori attivi ad oggi per quanto riguarda il metano, che se confrontati con i 35 di gpl fanno in ogni caso riflettere;
  • l’a1 è superata, seppur di poco, dall’A4 che conta all’attivo 7 punti di rifornimento (ce ne sono 50 di gpl);
  • le autostrade A11, A13, A14 e A22 ci consegnano il dato già preoccupante di avere solo 2 distributori per ognuna, dato che deve far riflettere sullo stato delle cose;
  • 1 solo distributore lungo l’A7, l’A8 e l’A19 mette in evidenza come anche in casi di strade lunghe 200 km bisogna tenere in conto dello stato del nostro serbatoio;
  • nulla da segnalare per le altre autostrade d’Italia, significa che allo stato attuale ci sono 0 impianti.

Un consiglio molto importante in questo caso è consultare su internet una mappa aggiornata prima di intraprendere un viaggio.

© Riproduzione riservata
Leggi anche