BYD Seagull, l’utilitaria cinese è pronta ad entrare nel mercato italiano

BYD Seagull, l'utilitaria del marchio cinese arriverà in Italia nel 2024 e sarà davvero un'elettrica accessibile.

BYD é un marchio di origine che sta sfornando un numero davvero notevole di modelli pronti ad arrivare sul mercato italiano ed europeo a prezzi accessibili così da garantire un avvicinamento all’elettrificazione graduale. In questo articolo analizziamo la Seagull un’utilitaria che arriverà in Italia nel 2024.

LEGGI ANCHE: DR4 prezzo, interni e scheda tecnica

BYD Seagull: dimensioni e interni

La Seagull è la vettura entry level del marchio e come tale deve presentarsi come un’utilitaria adatta a chiunque volesse un’auto piccola con cui fare brevi spostamenti emettendo praticamente zero dato che è dotata di un propulsore elettrico.

Essendo un’utilitaria le dimensioni sono forse l’aspetto principale che il cliente medio prende in considerazione al momento dell’acquisto, eccole quindi riepilogate di seguito:

  • Lunghezza: 3 metri e 78
  • Larghezza: 1 metro e 71
  • Altezza: 1 metro e 54
  • Passo: 2 metri e 80

Il passo è sicuramente il dato che salta all’occhio in quanto la distanza tra i due assi è davvero notevole considerando il tipo di carrozzeria adottata, il resto dei dati è indicativo della categoria a cui l’auto appartiene.

Gli interni della Seagull si presentano ben curati a livello di plastiche e tessuti ma anche come tecnologia con un sistema di infotainment al centro della plancia ed un head up display dietro il volante che testimoniano la cura alle tendenze del momento.

Non è ancora chiaro se il sistema supporterà Android Auto ed Apple Car Play anche se dovendo arrivare sul mercato europeo questi due sistemi dovrebbero venir supportati senza problemi.

LEGGI ANCHE: Quali sono i migliori suv economici con il cambio automatico del 2023?

Il prezzo la rende l’elettrica per la massa

Il prezzo di partenza per il mercato italiano dovrebbe essere, non è ancora stato ufficializzato, di 11.000 euro, una cifra che la posizione nei primi posti come economicità il che potrebbe farla propendere come auto elettrica che verrà scelta da molte persone nel nostro paese.

Sarà forse lei l’auto che rimuoverà lo stigma non proprio positivo dietro alle auto cinesi che in Italia non vengono considerate? I dati di vendita sapranno testimoniare il pensiero della clientela italiana sui nuovi grandi produttori di auto.

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com