Casey Stoner affetto dalla sindrome di affaticamento cronico

Casey Stoner malato, la malattia da affaticamento complica anche le azioni quotidiane più semplici e gli fa dimenticare del suo passato nel motorsport.

Casey Stoner Malato. Il centauro australiano vincitore del mondiale MotoGP nel 2007 in sella alla Ducati Desmosedici aveva shockato il mondo quando nel 2012 annunciò di ritirarsi dalle competizioni all’età di 27 anni. Dopo essersi ritirato Casey aveva fatto perdere le sue tracce, si pensava di trovarlo in splendida forma in Australia nel suo ranch a godersi il ritiro e la famiglia.

Questa era l’idea fino alla notizia sconvolgente di pochi giorni fa: è malato di sindrome da affaticamento cronico.

Casey Stoner è Malato

Il centauro australiano ha rivelato la propria condizione fisica durante un’intervista al programma radiofonico “Rusty’s Garage” parlando di come essa condizioni la sua vita. E’ affetto da sindrome da affaticamento cronico sin dal 2009. Già da quell’anno aveva iniziato a saltare alcuni gran premi spiegando che si trattava di intolleranza al lattosio.

“Vita difficile per la mia famiglia”

Con questa stanchezza cronica non sono in grado di mantenermi in forma e in salute” ha raccontato Stoner. “Ho un problema abbastanza serio, perché le mie costole vanno fuori asse, ed essendo collegate alle vertebre mi causano anche dolore alla schiena. Si crea pressione sui dischi, facendo fuoriuscire un po’ di liquido. Questo a sua volta mette pressione sul nervo e genera degli spasmi. E ci vuole circa una settimana prima che le cose tornino alla normalità”.

Questa malattia non lo condiziona solamente nella vita quotidiana ma anche in ambito lavorativo a contatto con i motori:

“La prima volta che sono salito su una moto dal gennaio dello scorso anno, quando avevo fatto i test è stato un paio di settimane fa, negli Stati Uniti, per un evento Alpinestars. Abbiamo fatto pochi giri, senza spingere, ma per me è già stato abbastanza. Sto assumendo alcuni farmaci e la situazione è migliorata, ma non sono ancora vicino a ricominciare ad allenarmi o a fare le cose che mi piacciono. Altrimenti devo stare fermo per una settimana, o almeno quattro o cinque giorni. E questo rende la vita difficile anche a mia moglie Adriana”.

Casey ha parlato di come la malattia lo condiziona anche nei suoi hobby sia motoristici che non: “Non vado più in kart da più di un anno. Non ho più l’energia per farlo. Se lo faccio un giorno, resto sul divano per una settimana. Non riesco a fare le cose che mi divertono ed è un po’ frustrante. Da circa 10 mesi non riesco a fare neanche tiro con l’arco”.

Che cos’è sindrome affaticamento cronico

La Sindrome da affaticamento cronico (definita anche malattia da intolleranza sistemica da sforzo) è una malattia sistemica cronica caratterizzata da profonda stanchezza e disfunzioni cognitive , alterazione del sonno, dolore ed altri sintomi. Questi ultimi peggiorano ogni volta che si compie uno sforzo di qualsiasi natura. E’ un malessere di lungo periodo che colpisce molti apparati dell’organismo, riducendo pesantemente o addirittura impedendo lo svolgimento di normali attività da parte di chi ne è affetto.

Noi di Motorimagazine.it non possiamo che augurare una pronta guarigione a Stoner in modo che torni a godersi la vita con i propri cari e chissà che il futuro non lo possa rimettere prontamente a bordo di un qualunque veicolo a motore.

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mokka X 2020: dimensioni e motore 100% full electric per la crossover

Le auto del calciatore Lautaro Martinez e l’incidente in Porsche

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.