Cerchi in lega: cosa sono, come pulirli e quando sostituirli

I cerchi in lega sono molto importanti ma non tutti sanno come prendersene cura e quali scegliere. Ecco la guida che fa per te

I cerchi in lega sono sempre più utilizzati al giorno d’oggi soprattutto per il grande impatto estetico che hanno sulla nostra auto. A differenza di quelli in ferro, i cerchi in lega sono caratterizzati da un design più armonioso e una struttura meno pesante

Cosa sono i cerchi in lega

Si tratta di cerchioni realizzati in una lega metallica di alluminio, materiale apprezzato per la propria resistenza, ma anche per la leggerezza. Sotto il profilo estetico la duttilità dell’alluminio permette di realizzare esemplari molto elaborati sotto il profilo estetico. Proprio la piacevolezza estetica è uno dei tratti preferiti di questi cerchi, sebbene la loro scelta non si limita al mero aspetto esteriore.

A quanto pare, questi modelli sono potenzialmente in grado di soddisfare tutti i requisiti solitamente richiesti per i cerchi, tramite cui montare gli pneumatici alla ruota.

I cerchi in lega, in virtù della loro struttura, infatti dovrebbero essere in grado di sopportare stress meccanici elevati; poi, dovrebbero ruotare senza eccentricità radiale o laterale, cosicché il veicolo possa muoversi senza oscillazioni o vibrazioni.

Inoltre, dovrebbero possedere uno squilibrio trascurabile o, meglio ancora nullo; in più, viene loro richiesto di garantire una guida confortevole del mezzo. Detto questo, infine, la piacevolezza sotto il profilo estetico rappresenta il requisito che più sono in grado di rispettare i cerchi in lega;

Come fare la manutenzione dei cerchi in lega

Un aspetto che si nota facilmente è che i cerchi in lega del nostro veicolo tendono a sporcarsi molto in fretta. In effetti, le polveri delle pastiglie dei freni, la sabbia o il sale che si depositano sulle ruote possono fissarsi ai cerchi corrodendo l’alluminio.

Al fine di conservare la lucentezza originale, é consigliabile pulire i cerchioni tra le 2 e le 4 volte al mese, a seconda dell’uso che fate della vostra macchina.

A causa della corrosione alla quale sono sottoposti i metalli i cerchi in lega potrebbero danneggiarsi in maniera irreversibile, senza una manutenzione regolare

Per riportare il cerchione alla sua bellezza originaria, bisogna seguire una procedura ben precisa. Vediamola passo passo: effettuare un leggero risciacquo ad acqua prima di dare inizio ad una pulizia intensiva e utilizzare un detergente apposito per cerchioni. Dopo aver fatto questi due passaggi bisogna lasciarlo agire qualche minuto, facendo attenzione che non si secchi e togliere la polvere con una spugna o con un pennello. Risciacquare con acqua pulita o demineralizzata utilizzando un panno pulito o uno scamosciato. Una volta puliti, potete applicarvi della cera liquida incolore.

Nel caso in cui si dovesse notare un bollo sul cerchione, dovuto all’urto di una pietra o ad un colpo contro il marciapiede, basterà tappare rapidamente il buco con un apposito pennarello da ritocco vernice.

Quanto costa una buona manutenzione?

I cerchi in lega ammaccati o lesionati, devono essere riparati tramite saldatura, con apposito materiale in lega, ripristinando le caratteristiche fisiche e funzionali del cerchio originale. Vediamo quali sono le fasi entro le quali tale riparazione deve avvenire.

Fase di raddrizzatura: si cerca di riportare a nuovo il cerchio mediante tornitura garantendone la corretta circonferenza

Fase di sverniciatura: avviene mediante ciclo di sabbiatura. Al cerchio in lega viene rimossa ogni eventuale tracia di vernice. Riportandolo allo stato originale di fabbricazione

Fase di lavaggio e cromatazione: è uno step necessario, si conferisce la caratteristica anticorrosiva al cerchio in lega. Così facendo si evita la comparsa di ossidazioni, e quindi scrostature delle vernici

Fase di applicazione del fondo a polvere: il ciclo di verniciatura rispetta il ciclo originario del cerchio in lega, partendo dell’applicazione del fondo a polvere di base e quindi del successivo passaggio al forno

In fine abbiamo la fase di verniciatura e la fase di finitura.

Per questo genere di lavori, i prezzi variano da officina a officina, da regione a regione, da tipo di cerchio ecc… In genere vanno da 35 a 100 euro a cerchio, ma possono anche salire.

La pulizia fai da te dei cerchi in lega

I cerchi in lega sono un accessorio sempre più in voga ad oggi, anche sulle auto economiche, in quanto conferiscono sportività alla vettura. Essendo componenti molto costosi, prima di prendere in considerazione l’idea di cambiarli, è bene provare ad aggiustarli tramite fai da te. Anche in questo caso, sarà bene seguire una procedura corretta da un punto di vista tecnico.

Come prima cosa, prima di procedere alla pulizia o all’eventuale riparazione del cerchio è meglio effettuare il lavaggio dell’intera auto per evitare che lo sporco o il grasso vadano a depositarsi sui cerchioni appena puliti. Si può anche togliere la ruota dal veicolo, rendendo così la pulizia molto più agevole.

Per togliere gran parte dello sporco dal cerchio, bisogna utilizzare un’idropulitrice o in alternativa un tubo da irrigazione. Dopo di che lavare a fondo le ruote con acqua saponata, utilizzando una spugna o uno straccio. E ancora sciacquare abbondantemente e ripetere l’operazione due tre volte per un risultato migliore.

Con il passare del tempo, però, le condizioni delle strade e magari qualche urto con il marciapiede possono far perdere parte della loro lucentezza oppure danneggiarli sui bordi, riducendo l’effetto estetico finale.

Come e quando sostituire i cerchi in lega

Per la modalità di sostituzione dei cerchi in lega è bene tenere conto di determinati aspetti. Tenendo conto che comunque si è sempre liberi di scegliere una dimensione del cerchio diversa da quella d’origine sul vostro mezzo

Numero di fori e interasse identico: il vostro cerchione è fissato con dei bulloni. Di conseguenza, la sede dei fori per fissare questi bulloni sul vostro cerchione deve essere la stessa che quella che quella presente sul vostro asse

I cerchi in lega non hanno tempi precisi di sostituzione specie se sono tenuti bene. Piuttosto è molto importante la manutenzione, che come abbiamo visto, specie per quel che riguarda la pulizia, va fatta dalle 2 alle 4 volte al mese.

Scritto da Gaetano Lagattolla
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Denuncia furto auto: come comportarsi e a chi rivolgersi

Ras auto: cos’è, come funziona e quanto costa

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.