Come compilare la scheda carburante

La scheda carburante è quella scheda che solitamente utilizzano diverse aziende o titolari di partita iva, a fini fiscali. Innanzitutto la scheda, acquistabile presso cartolerie o distributori di carburanti, va intestata con la ragione sociale dell’azienda o del professionista, indicando la partita iva.

Sotto vi sono poi degli spazi da riempire ogni qualvolta si faccia un rifornimento. E’ necessario indicare l’importo pagato del rifornimento e i litri di carburante immesso, il tutto “certificato” da un timbro della stazione di servizio e da una firma del gestore.
Ogni scheda contiene più spazi ed è capace quindi di registrare più rifornimenti. Una volta completata, va consegnata, insieme alla normale documentazione di lavoro, al proprio commercialista.

Non c’è un limite numerico di schede: quando una è completa e terminata, se ne acquista una nuova, ripetendo la procedura dell’intestazione.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Suzuki Baleno Web S Edition, dimensioni, consumi, listino prezzi, colori caratteristiche

Promozioni Renault gennaio 2016

Leggi anche
Leggi anche
  • Monopattini elettriciMonopattini elettrici: i 10 migliori omologati

    Monopattini elettrici, ecco i 10 migliori dotati di omologazione per poter circolare sul territorio italiano senza incorrere in multe.

  • Hoverboard i 10 più convenientiHoverboard: i 10 più convenienti

    Hoverboard: i 10 più convenienti sul mercato per muoversi in elettrico con le due ruote perfette per la città, e in alcuni casi, anche per il fuoristrada.

  • Segway i migliori 10Segway: i 10 migliori

    Segway: i 10 migliori per la città, il fuoristrada e per le lunghe percorrenze non solo casa – lavoro. Un mezzo elettrico formidabile come autonomia.

  • Monoruota elettricoMonoruota elettrico: le 10 offerte migliori

    Monoruota elettrico: 10 offerte migliori dal settore Tech in attesa del bonus 500 euro per tutti i velocipedi, anche a motore, per la città.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.