Controllo del motore dell’auto prima della partenza: i consigli utili

Prima di ogni partenza per un viaggio on the road è bene un controllo motore auto per verificarne lo stato e il corretto funzionamento

Prima di ogni partenza per un viaggio on the road è bene un controllo motore auto per verificarne lo stato e il corretto funzionamento e non rischiare fastidiosi intoppi dovuti a qualche mancato controllo al motore dell’auto.

Controllo motore auto: da dove iniziare

Controllo motore auto e altre verifiche prima di partire?

Le cose da controllare per essere tranquilli non sono poche, ma se si effettuano controlli regolari non dovresti incappare in grandi problemi.

Prima di tutto verifica se la revisione e l’assicurazione non siano scadute; eviterai, così, rogne nel caso in cui tu sia fermato per un controllo della stradale.

Dopodiché è di fondamentale importanza controllare i seguenti aspetti:

  • controllo del livello dell’olio motore,
  • controllo liquido di raffreddamento e lavavetri,
  • controllo freni auto,
  • controllo batteria auto,
  • controllo sospensioni dell’auto,
  • controllo climatizzatore,
  • controllo fari e frecce,
  • controllo pressione pneumatici.

Per gli altri aspetti ti invitiamo a cliccare qui: controlli auto prima di partire

Controllo motore auto: come rilevare alcuni problemi

Come controllare il livello dell’olio motore

Solitamente è necessario verificare ogni 1000-2000 km il livello dell’olio.

Effettuare il controllo pulendo sempre prima l’astina e inserirla dopo 5 minuti dall’arresto del motore dell’auto che deve essere perfettamente in piano. Se il livello risulta essere tra la tacca inferiore e quella superiore è perfetto!
Se il livello è nel range, non bisogna aggiungere altro olio altrimenti si rischia di danneggiare il motore, il turbo e il catalizzatore.

Come controllare il livello del liquido di raffreddamento

Il livello del liquido di raffreddamento deve essere misurato quando il motore è freddo, sia perché il liquido caldo potrebbe superare di 1-2 cm la tacca nel serbatoio d’espansione di plastica a cui dovrebbe arrivare, sia perché il vapore caldo potrebbe provocare ustioni.

Il liquido di raffreddamento va controllato almeno ogni due anni in quanto è necessario verificare che non sia troppo diluito o invecchiato; il rischio, da non sottovalutare, è quello di non garantire un’idonea protezione anticorrosione e antigelo, rischiando di provocare danni al motore.

La sostituzione del liquido deve rispettare le indicazioni del libretto d’uso e manutenzione e deve essere effettuato in officina affinché l’olio sostituito venga smaltito correttamente.

Come controllare il livello del liquido dei freni

Un controllo motore auto accurato passa anche per il liquido dei freni che può essere verificato dal piccolo serbatoio trasparente nel vano motore; solitamente diminuisce lentamente a causa del consumo delle pastiglie, mentre un calo rapido potrebbe essere segno di una perdita che deve essere subito riparata. Se dovesse scendere sotto il livello minimo, i freni potrebbero non funzionare più correttamente.

Solitamente viene sostituito ogni 2 anni per essere sicuri del buon funzionamento dei freni.

Come controllare lo stato della batteria

La cosa principale è controllare che i morsetti siano ben stretti e che non ci sia ossidazione. Il coperchio della batteria deve essere pulito e asciutto.

La carica della batteria invece si rileva con un voltmetro digitale che misura la tensione o un multimetro che misura la resistenza elettrica e la corrente.

A macchina spenta individuare nel cofano i due terminali della batteria, collegare il morsetto positivo al terminale positivo della batteria e poi collegare quello negativo. Il voltmetro sarà sufficiente come dispositivo per rilevare la carica della batteria.

Una batteria nuova a motore spento presenta dei valori tra i 12,7 e i 13 volt, mentre quelle più datate non supereranno i 12,4 volt. Sotto questa soglia la batteria è scarica e va ricaricata.

Come controllare le sospensioni e gli ammortizzatori dell’auto

Le sospensioni favoriscono stabilità e sicurezza della vettura, e solitamente vengono visionati durante il controllo motore auto periodico. Gli ammortizzatori sono fondamentali per la direzione e la frenata.

E’ possibile far oscillare la vettura sulle sospensioni con le gomme ben poggiate a terra. Con una pressione sul cofano si può notare se l’auto oscilla una sola volta e più volte; nel secondo caso si consiglia far controllare gli ammortizzatori.

Ammortizzatori e sospensioni dovrebbero essere controllati ogni 20.000 km e sostituiti dopo circa 60.000 km.

Quanto è importante un controllo motore auto accurato

Questi sono piccoli consigli affinché si possa già da soli rilevare problemi della propria vettura. Ma sarebbe preferibile che un accurato controllo motore auto sia effettuato in officine specializzate da personale esperto che verifichi in maniera adeguata lo stato dell’auto in ogni suo aspetto per la sicurezza dei proprietari, di coloro che si incontreranno durante l’utilizzo e per una serenità durante il proprio viaggio.

Scritto da Alessandra Abrescia
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Royal Enfield Interceptor 650, la naked anni ’60 versatile e piacevole

Audi Grand Sphere: le caratteristiche di questa ottima vettura

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media