Olio moto: i livelli da tenere sempre sotto controllo

Quali sono i passaggi da seguire per controllare i livelli di olio della moto? Qual è la quantità consigliata? Ecco alcune informazioni utili.

Per essere certi di non incorrere in qualche spiacevole guasto, è necessario effettuare regolarmente una manutenzione ordinaria alla propria moto, specie quando si è in procinto di partire per le vacanze. Uno degli aspetti che non deve essere in alcun modo trascurato riguarda i livelli di olio motore.

La funzione dell’olio è di lubrificare tutte le varie parti meccaniche della moto, se questo non avviene il mezzo potrebbe subire danni seri. Perciò è importante controllare i livelli di olio almeno ogni 1000 km e ciò può essere fatto comodamente da casa propria.

Controllo olio motore: qual è il livello ottimale

Come per l’auto, anche per la moto il livello ottimale dell’olio motore deve essere compreso tra minimo e massimo.

Se questo dovesse scendere sotto il livello minimo, il motore potrebbe subire danni gravi e al tempo stesso non deve in alcun modo superare il livello massimo, altrimenti potrebbe danneggiarsi il circuito di lubrificazione.

Cosa fare se il livello dell’olio motore scende sotto il minimo? In questo caso è necessario effettuare il rabbocco, ossia aggiungere la quantità di lubrificante utile per raggiungere il livello ottimale.

Come controllare i livelli dell'olio della moto

Come controllare i livelli dell’olio della moto

Per controllare i livelli dell’olio della moto è necessario seguire alcuni passaggi. Innanzitutto è fondamentale che la moto abbia il motore freddo, altrimenti i livelli dell’olio potrebbero essere ‘falsati'(il motore caldo, infatti, aumenta il volume dell’olio stesso), dopodiché:

  • Parcheggiare la moto verticalmente, posizionando il cavalletto centralmente. Se ciò non è possibile, appoggiare la moto a un muro. In questa fase è fondamentale che la moto si trovi su una superficie piana, senza pendenza;
  • Svitare il tappo dell’olio;
  • Sfilare l’asticella presente all’interno del serbatoio e asciugarla con un panno pulito;
  • Inserire la stessa asticella da dove è stata sfilata;
  • Estrarre l’asticella con un movimento verticale e verificare i livelli dell’olio.

Consigli utili per la scelta dell’olio motore

Per non creare danni al mezzo, è importante saper scegliere l’olio più adatto. Infatti uno degli aspetti più importanti riguarda la gradazione dell’olio stessa: questa, infatti, deve essere la stessa dell’olio che è già presente all’interno del motore (c.d gradazione SAE).

Inoltre è fondamentale tenere in considerazione i valori di viscosità dell’olio stesso e la temperatura minima del motore, la quale è condizionata principalmente dalla temperatura esterna (rigida durante l’inverno, calda nei mesi estivi).

Scritto da Stefania Giacco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Alfa Romeo Palade: una b-suv di alta classe

Le auto di Britney Spears: la collezione della cantante

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media