Notizie.it logo

Come controllare pressione degli pneumatici: guida e consigli

Controllare pressione degli pneumatici

Come controllare la pressione degli pneumatici, anche in strada?

Come controllare pressione degli pneumatici velocemente e perché è utile saperlo fare autonomamente ? Un pneumatico è efficiente non soltanto se in buone condizioni di usura, ma anche se è gonfiato alla giusta pressione. Una pressione errata, oltre a incidere su consumi e usura del battistrada, incide moltissimo in negativo, sulla sicurezza dell’auto, soprattutto in frenata e nella stabilità in curva. Quindi è fondamentale verificare costantemente non soltanto l’usura dello pneumatico, ma anche la sua pressione.
Basta un manometro collegato ad un normalissimo compressore che si può avere nel proprio garage oppure anche nelle stazioni di servizio, come benzinai o alcune aree di servizio in autostrada. La cosa importante è controllare la pressione dei pneumatici quando questi sono “freddi”, cioè non certo dopo un lungo viaggio. In questo caso è buona norma lasciare riposare l’auto per qualche minuto affinché le gomme possano assestarsi.

Come controllare pressione degli pneumatici

Ormai tutte le auto hanno appositi indicatori, elettronici o analogici. Aiutiamoci anche con questi strumenti, verificando la pagina apposita sul computer di bordo oppure dando uno sguardo alle ruote per verificare che tali indicatori diano corretta indicazione (solitamente dei tappini che cambiano colore in caso di pressione errata).

Spesso una pressione sbagliata viene segnalata dalla vettura.

Se così non fosse e rilevate problemi al corretto andamento della vettura in strada potete fare un test semplice e veloce. Posizionatevi su una strada isolata o priva di ostacoli per non mettere nessuno o niente in pericolo. A questo punto da fermi con il volante dritto accelerate sfiorando lo sterzo ma senza condurlo. Se la macchina per esempio, tende a girare verso destra, le gomme di quel lato potrebbero essere sgonfia.

Dove gonfiare le gomme?

Vi sono diversi luoghi in strada che offrono quasi sempre una postazione per il gonfiaggio delle gomme auto:

  • Stazioni di Servizio: quasi tutte si sono adeguate. Quelle che offrono sistemi self 24h sono generalmente più attrezzate per la manutenzione auto autonoma,
  • Autolavaggi: anche gli autolavaggi, come i benzinai, hanno apposite colonnine per il gonfiaggio degli pneumatici. Un buon consiglio è avere sempre qualche moneta da 1 euro o 50 centesimi in auto. Queste infatti sono utilizzate per attivare le colonnine o gli strumenti di gonfiaggio,
  • Meccanici e Autosaloni: se siete in una emergenza potete chiaramente fornirvi da qualsiasi meccanico, carrozziere o autosalone.

    Non dubitate degli show-room, ovunque ci siano auto ci sarà sempre un manometro.

Come utilizzare un manometro o pompa

Per gonfiare gli pneumatici bisogna avere una routine per evitare di rompere o perdere pezzi.

  1. Togliere il dado che copre la valvola dello pneumatico. Posizionarlo in un posto fermo dove non può rotolare o confondersi con altri piccoli materiali;
  2. Apporre sulla valvola la parte “femmina” della pompa o del manometro. Prima di gonfiare scaricare un po’ di pressione con il tasto meno del manometro, c’è sempre basta cercare bene, oppure con una chiave prima di apporre la femmina;
  3. A questo punto si può gonfiare lo pneumatico. Non gonfiare mai più di mezzo bar di colpo. Se la gomma è sgonfia da tanto si dice “stanca”, e i polimeri potrebbero essere atrofizzati e rompersi con la troppa pressione.

A che pressione gonfiare le gomme auto?

Non esiste una pressione universale per gli pneumatici delle auto. Sulla spalla della gomma, c’è sempre scritta una pressione minima e massima.

Se siete in emergenza usate questo consiglio molto importante. Impostate una pressione da 2.2 a 2.5 bar, con questo ragionamento:

  • >2.2 bar se siete con poco carico e quindi poco peso. La gomma non si dovrà afflosciare ne espandere ma rimanere solida.
  • =2.2 bar se siete molto carichi (valigie e passeggeri) così che le gomme si espandano con il peso e tornino alla forma ideale.

Seguite altri consigli speciali sul nostro sito motorimagazine.it, alla sezione Tech specializzata!

© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • Ztl: cos’è, costi e sanzioniZtl: cos’è, costi e sanzioniLa Ztl comprende un’area urbana coincidente con il centro storico o aree architettoniche di pregio. La gestione avviene attraverso la ...