F1, Gp Australia 2018: record della pista e altre curiosità

Finita la pausa invernale torna ai posti di partenza la Formula 1. Appuntamento fissato a Domenica 25 all'Albert Park di Melbourne, in Australia.


Finita la pausa invernale torna ai posti di partenza la Formula 1. Il mondiale 2018 parte proprio dal continente oceanico. Appuntamento fissato a Domenica 25 all’Albert Park di Melbourne, in Australia.

F1 2018

I piloti torneranno in pista per il mondiale nel week-end del 23/25 Marzo. Il primo Gp vedrà la pista dell’Albert Park di Melbourne protagonista. Dopo questo week end ci sarà la prima pausa per festeggiare pasqua e il mondiale tornerà l’8 Aprile. Tra le varie tappe del mondiale ci sarà anche l’autodromo di Monza, nella quale i piloti sfrecceranno il 2 Settembre.

Diversi i cambi nel regolamento di quest’anno, che non modifica particolarmente quello dell’anno scorso. Per le qualificazioni il sistema sarà sempre quello del Knock-out, che prevede tre turni di qualificazione in base al tempo più veloce. Il mondiale Formula 1 sarà visibile in Italia su Sky, che mostrerà in diretta le gare e in differita su tv8.

Gp Australia

Il Gp d’Australia negli ultimi vent’anni è diventato una delle tappe classiche del mondiale anche se la pista in realtà è effettivamente più giovane rispetto a molti altri tracciati. Fin dalla sua nascita la pista di Melbourne è stata criticata dagli ambientalisti. Motivo la sua conformazione sul lago dell’Albert Park utilizzato per la circolazione ordinaria. Proprio per questo il tracciato fu praticamente abbandonato fino al 1996 (per ben 40 anni), anno in cui divenne finalmente protagonista del mondiale Formula 1.

Il tracciato più veloce del mondiale è stato modificato poi per rallentare le percorrenze: nuove curve, nuovi box e modifiche lungo il tracciato le differenze. Il tracciato percorre il centro città e si snoda per circa 5,3 km, presentando 16 curve (6 a sinistra e 10 a destra) e pochi rettilinei. Non è mai facile trovare l’assetto giusto in questa pista, che presenta tratti lenti con curve piuttosto complesse a tratti da percorrere in velocità. Sono previsti circa 55 cambi di marcia in questo tracciato.
pub

Michael Schumacher è il pilota che ha ottenuto il maggior numero di vittorie nel Gp d’Australia, aggiudicandosi la vittoria per ben 4 volte nel mondiale di Formula 1. La McLaren è la scuderia che ha centrato più vittorie, ben 11, seguita da Ferrari (8) e Williams (5). Sia Ayrton Senna che Lewis Hamilton detengono il record di Pole position sul tracciato, ben 6 a testa. L’anno scorso si è aggiudicato il Gran premio d’Australia il tedesco Sebastian Vettel, pilota della Ferrari.

Orari e record pista

Il record della pista in gara è proprio di Michael Schumacher. Il pilota tedesco, nel 2004, ha registrato un tempo di 1:24:125, crono tuttora imbattuto. Lewis Hamilton detiene invece il record del giro veloce. Nel 2017 (lo scorso anno) si guadagnò la pole position registrando un giro di 1:22:188. Nel caso guadagnasse la Pole position anche quest’anno il pilota britannico supererebbe il ‘Magic’ Ayrton Senna.

Impegnativo questo mondiale per gli appassionati italiani. Le prove libere scatteranno la notte tra Giovedì e Venerdì, dalle 2.00 alle 6.00 (orario italiano). La notte tra Venerdì e Sabato ospiterà invece le terze prove, alle ore 4.00. I turni di qualifica sono previsti per Sabato alle 7.00 di mattina. Invece la gara inizierà per le 7.10 di Domenica mattina.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Formula 1 mondiale 2018: nuovo regolamento delle qualifiche

Formula 1 Australia: ottima Ferrari, male le Haas

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media