Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Ford testa una tecnologia innovativa

ford

Ford ha testato in Germania una particolare segnaletica da utilizzare sulle auto a guida autonoma

Proprio in questi giorni Ford ha sperimentato una tecnologia innovativa da utilizzare sulle auto senza conducente, per verificare se sia o meno possibile utilizzare una segnaletica visiva di riferimento. Si tratta della prima storica volta in cui un veicolo ha comunicato con gli altri utenti in strada in maniera completamente autonoma.

Il test

Ogni volta che guidiamo in strada, che si tratti di una macchina, una moto o una una bicicletta, abbiamo la vitale esigenza di comunicare le nostre intenzioni con gli altri utenti in strada al fine di evitare pericolosi fraintendimenti che possono mettere a repentaglio la nostra sicurezza. Ford, in collaborazione con la University of Technology di Chemnitz, ha testato una nuova particolare segnaletica da applicare ai veicoli a guida autonoma attraverso una barra luminosa montata sul tetto del veicolo. Il guidatore inoltre è stato camuffato per far sembrare il veicolo a guida totalmente autonoma.

I risultati

Il risultato del test è stato brillante, la maggior parte delle persone ha infatti mostrato apprezzamento per questo metodo innovativo di comunicare.

In particolare il turchese è stato il colore che ha avuto il gradimento più alto, circa il 65% delle preferenze.

Il contatto visivo è importante, ma il nostro studio ha dimostrato che la prima cosa fondamentale per gli utenti della strada è capire cosa stia facendo un veicolo. Il passo successivo, per noi, è guardare come potremmo garantire che i segnali luminosi possano essere resi oiu chiari ed intuitivi per tutti

Ha dichiarato il dott. Matthias Beggiato.

Conclusioni

Ford, che intende immettere sul mercato per il 2021 un veicolo completamente autonomo, sta facendo numerosi test sulle nuove tecnologie. In particolare molta attenzione viene dedicata al “fattore umano”, insegnare agli esseri umani di potersi fidare delle auto sarà infatti fondamentali per la riuscita commerciale del progetto.

Fondamentalmente le persone hanno bisogno di fidarsi dei veicoli autonomi e di sviluppare un metodo universale di comunicazione visiva che sia la chiave di tutto. L’idea di trasformare qualcuno in Human Car Seat è emersa in un momento di pausa e c’è stata subito la consapevolezza che questo fosse il modo migliore e più efficace per scoprire ciò che ci serviva per mettere in atto il progetto

Ha raccontato Thorsten Warwell, Manager, Core Lighting, Ford of Europe.

Ford continuerà i test in altre città nel mondo per migliorare la sua tecnologia. Entro la fine dell’anno sono previsti altri test in Cina insieme ad altre società facenti parte del programma Apollo.

© Riproduzione riservata
Leggi anche