Formula E: una promettente monoposto elettrica dal 2023

Le auto beneficeranno anche di un peso ridotto e di dimensioni inferiori.

La Formula E, il campionato di monoposto elettriche, sarà alla sua ottava stagione quest’anno. Questa sarà anche l’ultima stagione per le attuali auto di seconda generazione, poiché la nona stagione – a partire dal 2023 – vedrà l’avvento di una monoposto elettrica completamente nuova.

Oltre a un design rivisto, sarà molto più potente.

Molti motori elettrici, sponsorizzati proprio dal campionato di Formula E, avevano già iniziato a conquistare New York.

Formula E: una monoposto elettrica dal 2023

Questa Gen3 avrà due motori, uno che sviluppa 250 kW all’anteriore e l’altro 350 kW al posteriore. La potenza massima è di 350 kW, o circa 470 cavalli. L’aggiunta del motore anteriore significa che non ci sono freni idraulici al posteriore.

Di conseguenza, la velocità massima di queste monoposto raggiungerà 320 km/h, 40 km/h più veloce della generazione attuale.

Le auto beneficeranno anche di un peso ridotto e di dimensioni inferiori. Questa è una buona notizia, dato che sono destinati principalmente ai circuiti urbani. La Formula E si sta concentrando su molti aspetti ecologici, tra cui l’efficienza energetica. Queste auto useranno il 90% della potenza sviluppata, rispetto a un massimo del 50% per i motori a combustione efficiente, come in Formula 1.

Inoltre, la fibra di carbonio utilizzata nella carrozzeria proverrà da parti aeronautiche riciclate. Infine, gli pneumatici forniti da Michelin conterranno il 26% di materiali sostenibili.

Formula E Gen 3

Un presente incerto

Mentre la LMDh sta attirando alcuni dei più grandi nomi delle corse, la Formula E sta cominciando a perdere il suo splendore.

In termini più semplici, il beneficio di correre in Formula E non è più superiore al costo. Questo è particolarmente preoccupante per la categoria, visto quanto è economico per competere. Per fare un esempio, Jaguar ha speso meno di 15 milioni di dollari per gestire il suo team di Formula E a due auto nella stagione 2018/19.

Per rendere lo sport più attraente, la Formula E vuole vedere i budget annuali scendere a circa 4,3 milioni di dollari all’anno. I produttori affermati stanno iniziando un esodo, ma i nuovi devono ancora mettere la mano sul fuoco per riempire i posti vacanti.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Honda ADV 350: il crossover più urbano e meno costoso

I rischi per la sicurezza della tua auto intelligente

Leggi anche
Contents.media