Jeep Avenger (2023): chi sono i concorrenti della baby Jeep elettrica?

Pur riprendendo la base tecnica della Peugeot e-2008 per ovvie ragioni economiche, l'Avenger sa anche come distinguersi da essa.

Al Salone di Parigi del 2022, a metà ottobre, la Jeep Avenger farà la sua prima apparizione pubblica. Prima di essere messa in vendita nel 2023, avrà già l’opportunità di scontrarsi, attraverso il suo stand, con la cugina tecnica Peugeot e-2008 (4,30 m).

La rivalità sarà reale per i due urban SUV del gruppo Stellantis, anche se ognuno sarà attento a mostrare i propri argomenti.

Per estensione, sarà interessata anche la Opel Mokka-e, anche se un po’ più piccola (4,15 m), ma che condivide la piattaforma tecnica e-CMP. Come la DS3 Crossback E-Tense, che sarà presto sottoposta a un restyling, delle stesse dimensioni della tedesca ma con un posizionamento più alto.

Jeep Avenger: un vero baroudeur al 100% di potenza!

La Jeep Avenger, che sarà offerta solo in versione elettrica, senza motore a combustione in programma, si distinguerà comunque dalle cugine sopra citate per la trazione integrale. Si tratta di un vantaggio molto legittimo per il marchio americano, la cui reputazione in termini di capacità di attraversamento è ben consolidata. Jeep non ha ancora specificato come intende animare l’asse posteriore dell’Avenger.

Tuttavia, l’ipotesi più probabile è l’aggiunta di un secondo motore elettrico sull’asse posteriore.

È difficile immaginare una grande trasformazione della piattaforma tecnica con il passaggio di un albero di trasmissione meccanico al centro del pavimento. Sarebbe troppo costoso e non piacerebbe al saggio “tagliatore di costi” Carlos Tavares, il grande capo di Stellantis.

Per il momento non sono state comunicate le specifiche tecniche della Jeep Avenger. Ma, ancora una volta, con ogni probabilità verranno utilizzati il motore da 136 CV e la batteria da 50 kWh della Peugeot e-2008.

Tuttavia, è possibile anche una variante da circa 160 CV, che sarà testata sulle Peugeot e-308, e-408 e Opel Astra-e. Anche solo per compensare il peso extra della trazione integrale.

Jeep Avenger 2023

Hyundai Kona, la sfidante ideale

La più seria sfidante della Jeep Avenger sarà senza dubbio la Hyundai Kona, di cui è in arrivo la seconda versione. Il modello attuale, lanciato nell’estate del 2018 e sottoposto a restyling all’inizio del 2021, offre una variante 100% elettrica disponibile in due versioni. La versione base offre 135 CV e una batteria da 39,2 kWh per un’autonomia di 305 km, mentre la versione più potente ha 204 CV e una batteria da 64 kWh per un’autonomia fino a 484 km. In entrambi i casi, la coppia nominale è di 395 Nm e la velocità massima è limitata a 167 km/h.

Ma la Kona Electric, che si limita a un’architettura di pura trazione, condivide la sua base tecnica con la Kia Soul EV, i cui valori di autonomia sono compresi tra 277 e 452 km. E il marchio cinese MG offre la ZS in una versione 100% elettrica. La gamma offre una scelta di due potenze di motore: 156 e 177 CV e due capacità di batteria, 51 o 70 kWh, che danno un’autonomia rispettivamente di 320 o 440 km.

Presentata lo scorso aprile, la Smart #1 arriverà sul mercato francese nel gennaio 2023. È notevolmente più potente dei suoi rivali, con 272 CV distillati dalle ruote posteriori. La batteria da 66 kWh consente un’autonomia compresa tra 420 e 440 km. Di serie, è dotato di un caricabatterie di bordo in grado di gestire fino a 22 kW in corrente alternata e fino a 150 kW in corrente continua!

E come se non bastasse, è disponibile anche una versione Brabus con 428 CV. Infine, poiché Smart è ora per metà di proprietà del produttore cinese Geely, proprietario di Volvo, quest’ultimo duplicherà la #1 sotto il suo marchio nel 2023. Questo modello diventerà il suo modello di base con il nome di Volvo XC40 Recharge.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media