Notizie.it logo

Uno straordinario Marquez vince il GP di Argentina

gp argentina

Straordinaria prova di Marquez che vince meritatamente un GP di Argentina dominato dall'inizio alla fine

Grandissima gara di Marc Marquez che domina dalla prima all’ultima curva del GP di Argentina. Secondo un concreto Valentino Rossi seguito da Andrea Dovizioso. Male Vinales, malissimo Jorge Lorenzo.

Ordine di arrivo

-1 M. Marquez Honda
-2 V. Rossi Yamaha
-3 A. Dovizioso Ducati
-4 J. Miller Ducati·
-5 A. Rins Suzuki
-6 D. Petrucci Ducati
-7 T. Nakagami Honda
-8 F. Quartararo Yamaha
-9 A. Espargaro Aprilia
-10 P. Espargaro KTM
-11 M. Oliveira KTM
-12 J. Lorenzo Honda
-13 C. Crutchlow Honda
-14 F. Bagnaia Ducati
-15 J. Zarco KTM

Sintesi

Allo spegnimento dei semafori Valentino è partito bene e ha subito agganciato il podio. Pessima partenza di Vinales che si è fatto scavalcare da una mezza dozzina di piloti alla prima curva. Marquez ha fin dalla prima curva imposto il ritmo di gara e generato il vuoto dietro di se. Il suo passo gara è stato costantemente di mezzo secondo più veloce rispetto ai suoi inseguitori, annullando ogni speranza dei suoi avversari dopo pochi giri.

La battaglia è stata quindi esclusivamente per il podio, con Valentino Rossi, Dovizioso, Miller, Morbidelli, Vinales e Petrucci in una lotta di gruppo. A spuntarla sono stati i primi due, che approfittando di un leggero calo degli avversari sono riusciti nei giri finali a creare un leggero gap di circa un secondo sugli altri inseguitori. Il Dottore è poi riuscito a resistere agli attacchi di Dovizioso nelle ultime curve ed ha blindato la seconda piazza. Brutta caduta per Morbidelli e Vinales nel finale, con il pilota italo-brasiliano che si è agganciato con la sua ruota anteriore alla posteriore di Vinales.

Il migliore

Marc Marquez: Mai inquadrato dalle telecamere, la sua vittoria non è mai stata lontanamente in discussione. Unico pilota ad aver girato sotto l’uno e quaranta, lo ha fatto per quasi venti giri di fila. Oggi ha fatto una gara a sè.

Il peggiore

Jorge Lorenzo: Deve ringraziare le disgrazie altrui per essere entrato nella zona punti.

Il suo compagno con lo stesso mezzo ha dato mezzo secondo al giro a tutti, lui arranca per tutta la gara e non riesce ad essere minimamente competitivo.

Commento

Marc Marquez ha dimostrato a tutti (se ce ne fosse ancora bisogno) di essere il pilota più in forma sul mezzo migliore. Una gara strana la sua, è apparso in gestione gara già alla seconda curva del Gp di Argentina. L’impressione è che potesse spingere anche di più. Dietro arrivano buone notizie in casa Yamaha, che ritrova un mezzo capace di lottare con le Ducati. Grande prova di Morbidelli che lotta come un leone con i piloti più forti in griglia, ma che purtroppo chiude la sua gara nelle ultime curve del GP.

© Riproduzione riservata
Leggi anche