Mercedes AMG S 63, design futuristico e velocità massima

Mercedes AMG S 63 incredibili prestazioni che portano l'eccellenza tedesca su pista in strada.

Il modello Mercedes AMG S 63 è ufficialmente entrato in una nuova fase di avanzamento, pronto a raggiungere il mercato dopo 4 anni dal momento della prima presentazione del prototipo Project One.

Il suono e l’assenza di limitazioni al powertrain ibrido da ben 1.000 cavalli ricordano i propulsori utilizzati sulle monoposto della Formula 1.

I test condotti sul circuito di Immendingen in Germania hanno testato in particolare le dinamiche di guida e l’aerodinamica attiva per portare al massimo l’efficienza.

Mercedes AMG S 63 dalla competizione alla strada

Gli sfoghi sui passaruota anteriori si aprono e si chiudono indipendentemente per la regolazione della temperatura dei freni e allo stesso modo risulta attivo anche il profilo alare nella parte posteriore così come altre sezioni della vettura per garantire prestazioni incredibili.

Il nuovo modello sarà destinato comunque alla strada e presenterà diverse modalità di guida come quella 100% elettrica. Mercedes sta ottimizzando lo sviluppo del propulsore ibrido plug-in e presto porterà i prototipi sul circuito del Nurburgring per altri test.

Design futuristico a oltre 350 km/h

Mercedes AMG S 63 si distingue per il design futuristico e la eleganza delle linee: sul sito ufficiale della casa produttrice viene spiegato come l’intento degli ingegneri fosse sin dall’inizio quello di realizzare il sogno di portare la tecnologia delle corse in strada grazie a questa macchina a due posti con tecnologia ibrida e una velocità massima di oltre 350 km orari.

Si tratta non solo di un semplice tributo ai successi Mercedes in ambito sportivo ma anche l’inizio di una nuova tendenza della casa tedesca a portare le performance più elevate nella guida su strada. Ogni dettaglio del design di Mercedes AMG S 63 è studiato per offrire benefici in termini di performance del veicolo, dagli spoiler alla posizione del gruppo fanali e le aperture basate direttamente sui progetti delle monoposto di Formula 1.

Parliamo ad ogni modo di un veicolo estremamente riconoscibile con un design (e con prestazioni) senza precedenti.

Scritto da Elena Piu
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Suzuki GSX-R 125, la “Gixxer” in miniatura per la patente A1

KTM 390 Duke, piccola bomba per patente A2

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media