Mercedes SL: la nuova creatura con il suo motore A45 AMG

Mercedes sta ora svelando la SL 43 AMG, la più piccola della gamma che ovviamente offre meno prestazioni, ma ha un prezzo molto più basso.

Non abbiamo dovuto aspettare molto tempo prima di scoprire altre varianti nella gamma della nuovissima Mercedes SL. Si tratta della cabriolet di punta nella storia della stella. Il costruttore tedesco aveva logicamente svelato la sua roadster con il motore più potente, ovvero la SL 63 AMG e il suo V8 biturbo da 585 CV…

finché non è arrivato l’ibrido plug-in da circa 800 CV. In altri mercati, Mercedes offre anche una versione sgonfiata del V8 con 476 CV. Ma nessun sei o quattro cilindri era disponibile quando l’auto è arrivata, fino ad ora.

Mercedes sta ora svelando la SL 43 AMG, la più piccola della gamma, che ovviamente offre meno prestazioni, ma ha un prezzo molto più basso. Quello che è certo è che questa SL dovrà pagare la massima penalità: anche se ha quattro cilindri in meno, le sue emissioni di CO2 variano tra 201 e 214 g/km…

Una Mercedes SL con il motore della A45 AMG

Non sorprende che Mercedes abbia iniziato con il blocco M139. Un motore a quattro cilindri 2.0 sovralimentato che adotta un turbo assistito da un piccolissimo motore alloggiato sull’albero del turbo per ridurre il famoso “turbo lag” ai bassi regimi. Ciò avviene quando i gas di scarico non sono sufficienti a guidarlo. Questo è combinato con il cambio automatico a nove velocità.

Mentre la base è la stessa della A45 AMG, le caratteristiche non lo sono: la SL 43 AMG sviluppa 381 CV e 480 Nm di coppia, cioè 30 CV e 20 Nm in meno della compatta.

Mercedes SL 43 amg

Mercedes menziona, tuttavia, la possibilità di una spinta di 14 CV per un breve periodo di tempo grazie al motore di avviamento a 48V. Questo non impedisce alla meno potente SL di dichiarare uno 0 a 100 in soli 4,9 secondi e una velocità massima di 275 km/h. Non male per un’auto che è più abile a navigare sulla costa che in pista! L’altro vantaggio del motore a quattro cilindri è che riduce il peso sulla parte anteriore della SL, probabilmente bilanciando un po’ di più le masse. Infine, questa SL può beneficiare di sterzo posteriore e freni carbo-ceramici proprio come i “fratelli maggiori” con otto cilindri.

Poche differenze visive per la 43 AMG

Se si poteva temere una SL ammorbidita con l’adozione del quattro cilindri, non è il caso: i futuri proprietari non saranno traditi, a parte il suono del motore, ovviamente, e piccoli dettagli estetici. A cominciare dai terminali di scarico rotondi invece di quelli rettangolari che si trovano sui modelli V8, o le specifiche ruote da 19 pollici (20 e 21 come opzione), le marcature “43 AMG” e la parte inferiore del paraurti anteriore con una lama che lo attraversa.

All’interno, l’ambiente è strettamente simile a quello della SL 55 e 63 AMG con un grande touchscreen angolato e un grande quadro strumenti digitale. Fanno parte degli interni anche il volante a due razze, le prese d’aria rotonde, i sedili a secchiello rivestiti in pelle e i tradizionali comandi elettrici integrati intorno alla maniglia della porta. Nel frattempo, anche la Mercedes SL 65 AMG Black Series ha delle caratteristiche molto interessanti.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La fine della Tesla Model 3: è davvero vicina?

Honda: l’arrivo di un SUV ibrido potrebbe essere imminente

Leggi anche
Contents.media