Nuova BMW M4 CSL: motori e prezzi

Più veloce, più leggera e più potente di una M4 Competition, questa nuova creatura è tanto speciale quanto rara...

La nuova BMW M4 CSL è un oggetto da collezione i cui prezzi dovrebbero rimanere stabili o addirittura salire nei prossimi mesi. Nella più pura tradizione delle auto da corsa BMW adattate alla strada, la M4 CSL segue la 3.0 CSL, la M3 E46 CSL e la M4 GTS.

Questa volta, “Competition, Sport, Lightweight” torna sulla poppa di una BMW per celebrare il 50° anniversario della divisione Motorsport. Per costruire la sua nuova macchina diabolica, BMW è partita da una M4 Competition.

Tuttavia, come potete immaginare, è stato fatto molto lavoro per garantire che la CSL non sia solo una M4 Competition rimarchiata, ma una vera e propria nuova auto. E come vedrete, l’enorme costo aggiuntivo rispetto a una M4 classica è giustificato da un elenco di parti specifiche.

Una BMW M4 CSL più leggera

Prima di parlare delle specifiche tecniche, BMW ha già cronometrato la sua M4 CSL sul Nürburgring. La coupé ha fatto registrare un tempo di 7 minuti e 15 secondi sul circuito “corto” (20,6 km) e di 7 minuti e 20 secondi sul circuito completo di 20,8 km. Ciò la rende la BMW di serie più veloce della storia sul leggendario tracciato tedesco.

Per raggiungere questo obiettivo, BMW ha messo i piatti piccoli in quelli grandi. A cominciare dalla riduzione del peso: 100 kg persi rispetto a una M4 standard grazie all’uso massiccio del carbonio, che si trova sul cofano, sulla lama anteriore, sul coperchio del bagagliaio ma anche sui sedili. Le sole benne M Carbon consentono di risparmiare 24 kg. BMW ha anche rimosso il sedile posteriore a panca e ha sostituito l’impianto di scarico originale con una marmitta e dei flap in titanio.

BMW M4 CSL caratteristiche

Motore a sei cilindri spinto al limite

Nella M4, il blocco S58 ha già raggiunto una potenza specifica impressionante: BMW è riuscita a spremere 510 CV dal tre litri di cilindrata. Ma il marchio tedesco non poteva fermarsi qui per questa CSL che deve essere esclusiva in tutti i settori. Il motore è stato quindi riprogettato, in particolare in termini di pressione e mappatura del turbo, per raggiungere i 550 CV. Il sei cilindri BMW è molto vicino ai 200 CV/litro, una soglia mitica che pochissimi costruttori di motori hanno toccato nei modelli di serie. Naturalmente, per accompagnare questo aumento di cavalli, BMW ha rivisto l’intera gestione della trasmissione (automatico a 8 rapporti imposto) e le sospensioni SelectDrive M, che abbassano la M4 CSL di 8 mm. Infine, non dimentichiamo le ruote ultraleggere (19 pollici davanti, 20 pollici dietro e con pneumatici specifici) e i freni carboceramici.

Purtroppo non ce ne sarà abbastanza per tutti. Per l’Italia sono previste solo 29 unità, al prezzo di 178.000 euro. Si tratta di 70.000 euro in più rispetto a una M4 Competition, ma la rarità e le esclusive parti in carbonio spiegano in parte il prezzo.

Leggi anche:

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media