Pagani Zonda Revolucion: le caratteristiche della ipercar

La Pagani Zonda Revolucion riesce ad offrire una serie di caratteristiche tecniche e di sicurezza che crea un'eccezionale vettura

Quando si parla di Pagani Zonda Revolucion si pensa subito al massimo quando si parla di automobili sportive perché da anni produce veicoli da sogno che possono essere acquistati solo da pochissimi fortunati. Questo veicolo rappresenta il massimo sia per ciò che concerne il telaio sia per il motore.

E’ evidente che non si sta parlando di una vettura da adoperare la domenica per fare un giro fuori porta perché si va a parlare di una vera e propria automobile da corsa quindi è sottinteso che si tratta di una vettura da collezione.

Un telaio estremamente bello e ragionato per rendere la propria Pagani Zonda Revolucion aerodinamico

Ogni Pagani in generale viene considerata come una sorta di vestito su misura d’alta classe perché ogni elemento va a contribuire a creare un veicolo che unisce molto bene la potenza, l’estetica e la tecnologia.

Il telaio è stato creato per essere robusto ma nello stesso tempo resistente andando a migliorare di molto le prestazioni. Il telaio è un monoscocca in carbon-titanio che fa abbassare molto il peso attestandosi a 1070 kg. Sono inoltre state inserite delle appendici aerodinamiche sui cofani anteriori mentre sul posteriore è presente lo stabilizzatore verticale.

Un motore davvero da sogno per la Pagani Zonda Revolucion

Essendo una vettura eccezionale anche il motore non deve essere da meno tanto che è molto difficile trovarle in altre vetture.

il motore è in effetti un 6 litri di cilindrata con un motore a 12 cilindri a V in grado di sprigionare una potenza di 800 CV ed una potenza di 730 Nm. Un tasto sul volante permette di attivare o disattivare il DRS in poco tempo. Questa caratteristica permette di aumentare o diminuire il carico aerodinamico sulla vettura.

Pagani Zonda Revolucion: non solo potente ma anche sicura

La potenza è nulla senza il controllo ma è necessario pensare sempre alla sicurezza e le caratteristiche di questa vettura riescono ad offrire anche una serie di protezioni come l’ABS ed un sistema frenante molto reattivo grazie ai Brembo CCMR, ereditati direttamente dalla formula 1.

Il cambio sequenziale trasversale in lega di magnesio permette di adattare la vettura alle proprie esigenze di guida.

Dipende da chi pone questa domanda perché il costo di un gioiellino del genere ha un certo valore. La Zonda Revoluciòn ha un costo di soli, si fa per dire, 2.2 milioni di euro più naturalmente le spese.

Scritto da Elia Mirko
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

FB Mondial SMX 125: il nuovo gioiello per l’enduro

Kawasaki Z 400: le caratteristiche della due ruote

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media